Press "Enter" to skip to content

La luce del sole può uccidere i batteri forse più di detersivi e disinfettanti, spalanchiamo le finestre:

Un nuovo studio dell’Università dell’Oregon ha dimostrato il notevole effetto della luce solare come disinfettante in casa. Secondo i ricercatori, la luce solare può distruggere circa la metà dei batteri che vivono nella polvere domestica. Gli esperti vogliono che le famiglie e gli operatori sanitari siano consapevoli che la luce solare potrebbe eliminare i batteri potenzialmente dannosi legati alle malattie respiratorie.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli esseri umani trascorrono la maggior parte del loro tempo in ambienti chiusi, dove l’esposizione a particelle di polvere che trasportano una varietà di batteri, inclusi agenti patogeni che possono farci ammalare, è inevitabile“, ha affermato l’autore principale dello studio, il dott. Ashkaan Fahimipour.Pertanto, è importante capire in che modo le caratteristiche degli edifici che occupiamo influenzano gli ecosistemi delle polveri e in che modo ciò potrebbe influire sulla nostra salute.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per l’indagine, i ricercatori hanno creato undici stanze identiche e le hanno riempite di polvere raccolte da case residenziali. Il team ha applicato i trattamenti alle finestre, che sono state sviluppate per trasmettere luce visibile, ultravioletta o assente. Dopo 90 giorni, la polvere è stata raccolta da ogni ambiente ed è stata testata per la composizione, l’abbondanza e la vitalità di tutti i batteri presenti. Lo studio ha rivelato che la polvere che si trovava nelle stanze buie conteneva organismi correlati a specie associate a malattie respiratorie. Questi organismi erano per lo più assenti nella polvere raccolta dalle stanze esposte alla luce solare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inoltre, la polvere proveniente dalle stanze illuminate dal sole conteneva una percentuale minore di batteri derivati ​​dalla pelle umana e una percentuale maggiore di batteri derivati ​​dall’aria esterna, il che indica che la luce del giorno può trasformare il microbioma della polvere interna in quello della polvere trovata all’aperto. “Il nostro studio sostiene una saggezza popolare secolare, secondo cui la luce del giorno ha il potenziale di uccidere i microbi sulle particelle di polvere, ma abbiamo bisogno di ulteriori ricerche per comprendere le cause sottostanti ai cambiamenti nel microbioma della polvere a seguito dell’esposizione alla luce“, ha affermato il dott. Fahimipour.

Speriamo che con ulteriore comprensione, potremmo progettare l’accesso alla luce del giorno in edifici come scuole, uffici, ospedali e case in modo da ridurre il rischio di infezioni trasmesse dalla polvere”. Il dottor Fahimipour ha sottolineato che, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per applicare i risultati al mondo reale, non vi è alcun danno nel lasciare più luce solare nelle nostre case. “Esistono già molte procedure per prevenire le infezioni negli ospedali e in futuro potremmo anche suggerire la luce solare come una misura economica e facile da adottare“. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Microbiome. Insomma le nostre nonne già lo sapevano, molto spesso la saggezza che ci tramandano gli antichi è fondamentale e ci dovrebbe far riflettere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte:earth.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -
error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.