Press "Enter" to skip to content

Medici italiani annunciano: “farmaco già in commercio contro polmonite da Coronavirus, esiti positivi su pazienti”. Ricercatori cinesi in contatto con istituto napoletano

Un farma noto alla rete sanitaria internazionale si starebbe dimostrando efficace contro la polmonite causata dal Covid-19 (Sars-CoV-2). Lo riportano alcuni medici italiani attraverso delle dichiarazioni diffuse a mezzo stampa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

stando a quanto riferito da Il Fatto Quotidiano, infatti,  dall’Istituto per i Tumori “Pascale” di Napoli, i medici avrebbero fatto appello per un protocollo nazionale per estendere l’impiego di Tocilizumab, farmaco anti-artrite e utilizzato anche nei casi di lupus e psoriasi, nei pazienti contagiati da coronavirus e in condizioni critiche. “Il farmaco ha dimostrato di essere efficace contro la polmonite da Covid-19 – riferisce uno degli medici. A Napoli sono stati trattati i primi due pazienti in Italia, in 24 ore la terapia ha evidenziato ottimi risultati e domani sarà estubato uno dei due pazienti perché le sue condizioni sono migliorate. Ieri è iniziato il trattamento per altre due persone ed oggi ne tratteremo altre due”. Su Facebook l’istituto annuncia con accordo con il First Affiliated Hospital of University of Science and Technology of China (Hefei, Anhui, Cina):

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Pubblicato da Istituto Nazionale Tumori IRCCS "Fondazione G. Pascale" su Mercoledì 11 marzo 2020

“In 24 ore la terapia ha evidenziato ottimi risultati e stiamo valutando proprio oggi l’opportunità di estubare uno dei due malati, perché le sue condizioni sono migliorate” – fanno sapere i medici anche su Repubblica –  “Oggi somministreremo tocilizumab ad altre due persone ricoverate a Napoli e altri malati hanno già ricevuto la terapia anche nei centri di Bergamo, Fano e Milano. Questo farmaco può essere impiegato nella polmonite da Covid-19 solo ‘off label’, cioè al di fuori delle indicazioni per cui è registrato, ma è molto importante che il suo utilizzo venga esteso quanto prima, così potremo salvare più vite. La nostra struttura insieme all’Azienda Ospedaliera dei Colli è stata la prima, in Italia, a utilizzare questa terapia nei pazienti con coronavirus”. Dopo il confronto con i ricercatori cinesi è stata costituita una vera e propria task force a Napoli. Oltre al Tocilizumab, ci sarebbero anche altri farmaci segnalati come possibili aiuti al contrasto della malattia causata da covid-19:

Sotto osservazione gli effetti di alcuni farmaci solitamente utilizzati contro l’Hiv mentre lOrganizzazione mondiale della sanità sta focalizzando l’attenzione sul Lopinavir, impiegato insieme al simile Ritonavir. Janssen, una consociata di Johnson & Johnson, ha donato il suo farmaco Darunavir per l’uso in attività di ricerca volte a trovare un trattamento per Covid-19: si tratta nello specifico di un inibitore della proteasi di cui rapporti aneddotici suggeriscono una potenziale attività antivirale contro il nuovo coronavirus. Nel corso dell’intervista rilasciata a FanPage, infatti, si sottolinea l’effetto che il farmaco ha sulla neutralizzazione dell’Interleuchina-6 che agisce nel ruolo infiammatorio dell’organismo. Attenti ai fraintendimenti: non si tratta di un farmaco per la prevenzione, dunque, ma per aiutare a guarire dalla sindrome di polmonite causata dal virus. Video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.