Press "Enter" to skip to content

Caffè: cosa c’è da sapere su una delle bevande più famosa del mondo.

Bere molto caffè può aumentare la probabilità di cancro? O di ammalarsi di problemi cardiovascolari? Il caffè è una bevanda tra le più diffuse e consumate al mondo e la caffeina contenuta nel caffè è la sostanza psicoattiva più diffusa in assoluto. Un articolo pubblicato sulla una rivista scientifica: New England Journal of Medicina, ecco cosa c’è scritto di interessante:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il caffè è utilizzato proprio come bevanda per rimanere svegli e attivi, la caffeina comunque non è contenuta solo nel caffè ma anche in altre piante come cacao, oppure aggiunta in fase di produzione in modo artificiale in alcuni alimenti o bevande come coca cola. La caffeina riduce il senso di fatica che sentiamo, aumenta l’attenzione e ci rende più reattivi. Se consumata in tarda ora può dare problemi di sonno. Inoltre in alcuni può creare problemi di ansia. Sembrerebbe che la caffeina abbia un ruolo importante come antinfiammatorio, come ad esempio contro il mal di testa. Sembrerebbe che sia anche correlata con il Parkinson e gli effetti possono essere protettivi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche se spesso è collegato a problemi legati alla pressione arteriosa, non è affatto cosi. Può causare un aumento momentaneo di pressione arteriosa nei soggetti non abituati ad assumerla. Ma non risultano problemi di lunga durata, nemmeno in quei soggetti che soffrono di pressione alta e non crea problemi al cuore, anzi sembrerebbe che consumare dai 3 ai 5 caffè al giorno riduca l’insorgenza di problemi cardiovascolari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La caffeina inoltre diminuisce il rischio di calcoli alla cistifellea, inoltre può ridurre l’appetito e aumentare il metabolismo basale e può ridurre il rischio di insorgenza di diabete di tipo2. Inoltre non c’è alcuna evidenza che il caffè possa aumentare il rischio di tumore o problemi oncologici. Quindi consumare dalle 3 alle 5 tazzine di caffè al giorno possono proteggere da diverse malattie croniche,ne saranno contenti gli amanti del caffè. Bisogna, come tutte le cose, evitare di superare i 400mg di caffeina al giorno per evitare effetti collaterali ( per le donne in stato di gravidanza o allattamento 200mg), già elencati all’inizio dell’articolo. Quindi usare caffè o caffeina nelle giuste dosi può essere un elemento positivo in una dieta equilibrata.

Fonte: medicalfacts.it

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.