Press "Enter" to skip to content

Ecco alcuni esempi di turisti che non hanno alcun rispetto per ciò che stanno visitando e recano danni a monumenti e natura.

Alcune persone si emozionano molto quando sono in vacanza. Troppo eccitato. In effetti, si potrebbe dire che si trasformano in zombi egocentrici senza cervello che non hanno rispetto per le attrazioni turistiche che visitano. Dal vandalizzare siti storici inestimabili a mettere in pericolo di vita animali selvatici solo per scattare le foto, purtroppo i turisti hanno dimostrato la loro stupidità più e più volte. Ecco un elenco di alcuni dei peggiori comportamenti turistici per ricordare che dedicarsi un pò di tempo libero non significa spegnere tutte le tue cellule cerebrali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ucciso per un selfie: un cucciolo di delfino muore dopo essere stato passato da una mano all’altra dei turisti, mentre posavano per un selfie su una spiaggia spagnola.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando i turisti nel sud della Spagna hanno scoperto un cucciolo di delfino che aveva perso la madre, hanno iniziato a fare dei selfie con l’animale invece di chiamare qualcuno per salvarlo. Secondo il Daily Mail , i soccorsi sono arrivati ​​sulla scena 15 minuti dopo, ma l’animale era già morto per lo stress. Lo hanno ucciso  l'”egoismo” dei turisti che sono “ossessionati” dallo scattare foto: “I cetacei sono molto suscettibili allo stress, e l’affollarsi intorno per scattare foto e toccarlo provoca loro un grande shock che accelera notevolmente l’insufficienza cardio-respiratoria, che è quello che è successo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I turisti che distruggono la formazione rocciosa popolare dell’Oregon
La cosiddetta formazione di arenaria “a becco d’anatra” era una delle icone dell’Oregon, protetta da una recinzione per tenere lontane le persone perché instabile. Tuttavia, questo non ha impedito ad alcuni vandali di scavalcare la recinzione e di spingere e tirare la formazione rocciosa. Alla fine, hanno abbattuto la roccia. Presumibilmente, il gruppo di persone lo ha fatto perché uno dei loro amici si era rotto una gamba a causa del “becco d’anatra”. Il famoso punto di riferimento era noto anche come “Pedestal Rock” e “quella roccia del Pacifico nord-occidentale”.

I turisti inseguono i pavoni, strappano le piume della coda allo zoo di Pechino
Un parco naturale di Pechino vicino alla Grande Muraglia è diventato teatro di gravi crudeltà verso gli animali. I turisti cinesi sono stati avvistati mentre inseguivano e catturavano pavoni e poi si strappavano le piume dalla coda. Alcuni turisti hanno cercato di fermarli ma non hanno avuto successo. I violenti delinquenti non si sono fermati finché non hanno spaventato l’ultimo pavone.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La folla di turisti sulla spiaggia di Ostional in Costa Rica impedisce alle tartarughe marine di nidificare
L’Ostional Wildlife Refuge a Guanacaste, in Costa Rica, è un luogo in cui nidificano le tartarughe marine Olive Ridley. Sfortunatamente per loro, centinaia di turisti hanno sciamato sulla spiaggia e hanno spaventato le tartarughe, il che significa che un gran numero di loro non ha deposto le uova. Questi turisti stavano cercando delle belle foto: alcuni di loro erano addirittura in piedi sui nidi delle tartarughe, mentre altri mettevano i loro bambini sopra gli animali.

I turisti irrompono nell’Eco Park e spogliano tutti i suoi fiori di loto
I turisti hanno raccolto tutti i fiori di loto nel parco culturale ed ecologico di Longqiao che si trova nel Sichuan, in Cina. Il parco avrebbe dovuto riaprire presto, ma ha dovuto rimanere chiuso dopo le azioni dei turisti. La stagione estiva della fioritura è iniziata a giugno e da allora i turisti cinesi hanno fatto irruzione nel parco per raccogliere i fiori. Tuttavia, alcuni turisti hanno fatto di più: sono andati anche a pescare vicino al torrente e hanno distrutto le recinzioni del parco. Da marzo, le recinzioni sono state riparate cinque volte finora. Un rappresentante del parco ha dichiarato di “non poter controllare i turisti”.

Scolaro, 15 anni, disegna sui graffiti dell’antico tempio egizio
Un adolescente cinese di 15 anni di Nanchino di nome Ding Jinhao ha inciso il suo nome su opere d’arte dell’antico Egitto al Tempio di Luxor, sulla riva orientale del Nilo. Gli utenti di Internet hanno trovato rapidamente il colpevole, costringendo alla fine i genitori del ragazzo a scusarsi per quello che ha fatto. L’adolescente ha scritto: “Ding Jinhao era qui” in mandarino sull’opera d’arte di 3.500 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Turista ha abbattuto la statua di San Michele mentre cercava di scattare un selfie (Lisbona, Portogallo)
Un altro tentativo di scattare un selfie impressionante è finito molto male. Un turista ha seriamente distrutto la statua di San Michele al Museo Nazionale di Arte Antica di Lisbona. Il visitatore ha abbattuto la statua quando ha indietreggiato un pò troppo per il selfie. La statua di San Michele si è frantumata in modo tale che è stato impossibile ripararla.

Vitello di bisonte è stato sottoposto ad eutanasia, dopo che i turisti di Yellowstone lo hanno messo nella loro auto per “ tenerlo caldo ”Due turisti pensavano di fare una buona azione quando in realtà stavano condannando un animale. La coppia ha trovato un vitello di bisonte vicino a una strada nel Parco Nazionale di Yellowstone e lo ha messo nella loro auto in modo che fosse caldo. Questo atto ha segnato il destino del cucciolo di bisonte: non era più chiaro da dove provenisse e quale bisonte fosse sua madre, il che significa che non poteva ricongiungersi con la sua mandria. Inoltre, ha iniziato ad avvicinarsi alle persone e alle auto sulla strada, creando situazioni pericolose. Il bisonte ha dovuto essere soppresso perché due turisti non potevano lasciarlo nella fauna selvatica da solo come avrebbero dovuto.

Il turista russo ha multato 20.000euro per i graffiti del Colosseo
Le autorità di Roma hanno inflitto una multa di 20.000 euro a un turista russo che ha inciso il suo nome in uno dei monumenti storici più famosi della città. Il 42enne è stato arrestato dopo che una guardia al Colosseo lo ha visto graffiare la lettera “K” in una sezione di mattoni. Il graffito è stato trovato in una sezione al piano terra della struttura di quasi 2000 anni, dove erano in corso i lavori di restauro. “Il danno al monumento è notevole“, ha detto il sovrintendente del sito Mariarosaria Barbera. “L’incisione ha ritagliato una parte della superficie della struttura e ne compromette la conservazione e l’immagine.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Yellowstone Hot Spring diventa verde a causa dei turisti che gettano monete “in buona fortuna”
Una piscina termale che si trova nel Parco Nazionale di Yellowstone, nel Wyoming, ha cambiato colore dal blu cristallino al giallo-verde perché i turisti continuavano a lanciarci monete e pietre. La piscina è conosciuta come Morning Glory, ed è stata recentemente soprannominata “Fading Glory” a causa di quanto è cambiata. I turisti gettano monete e pietre perché sperano che la fortuna li segua. I detriti conficcati nelle bocchette della piscina hanno rallentato la circolazione dell’acqua, abbassando la temperatura e permettendo la proliferazione di batteri che producono l’insolita pigmentazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I turisti stupidi inseguono le antilopi tibetane in via di estinzione per le foto, vengono multati

Sette persone sono state multate per aver inseguito un branco di antilopi tibetane con le loro auto. Guidando due SUV bianchi, sono entrati nella Riserva Naturale Nazionale di Selincuo nel tentativo di fotografare gli animali. Quando le auto in corsa si sono avvicinate pericolosamente alle antilopi, testimoni anonimi hanno filmato e catturato le azioni illegali. Dopo che le persone hanno iniziato a pubblicare il filmato su Weibo (l’equivalente cinese di Twitter), ha causato un enorme indignazione da parte di tutti gli utenti che hanno visionato i video i quali hanno espresso rabbia per quello che credevano fosse un modo incauto e pericoloso di fotografare le creature. Successivamente, la polizia di Lhasa ha rilasciato una dichiarazione ufficiale dicendo che i conducenti erano stati arrestati e le auto che avevano nascosto erano state trovate. Alla fine, il Dipartimento forestale della regione autonoma del Tibet ha pubblicato i risultati delle indagini, imponendo una sanzione di 15.000 yuan (2, 257 dollari USA) su ciascuno dei sospettati. Ai custodi della riserva responsabili è stata sospesa la loro indennità di base per tre mesi e anche i dipartimenti amministrativi locali sono stati accusati dell’incidente.

I turisti distruggono bellissimi alberi di azalee in fiore in Cina: alcuni usano persino i rami per il barbecue

La primavera simboleggia la rinascita, ma questo non dà a nessuno la licenza di distruggere la natura per il proprio piacere. La prefettura autonoma di Liangshan Yi in Cina attira sempre turisti che vogliono godersi gli alberi di azalee in fiore. Tuttavia, non tutti i turisti sono contenti solo di guardare. Alcuni di loro hanno spezzato rami dagli alberi meravigliosi, altri hanno raccolto fiori, mentre c’erano persino alcuni che hanno tirato su alberi con le loro radici. Tutto questo per scattare belle foto. Un gruppo di vandali ha persino utilizzato alcuni rami per accendere un barbecue.

Una spiaggia nel Regno Unito, dopo che i turisti sono andati via

Recentemente, la spiaggia di Margate nel Regno Unito è stata ricoperta di bottiglie vuote, piatti di carta e altri “avanzi” sporchi. Secondo la BBC , il Thanet District Council ha ripulito i rifiuti e sta cercando di identificare i responsabili. “Ci piace vedere la gente godersi le nostre bellissime spiagge sabbiose, ma il caos che è stato lasciato sabato è stato scioccante e straziante da vedere“, ha detto Bob Bayford, il leader del consiglio. “C’erano un certo numero di gruppi sulla spiaggia sabato e il permesso era stato concesso per un evento di 500 persone, all’estremità di Nayland Rock“. Questo è solo un esempio di come i turisti lasciano le spiagge dopo aver banchettato. In tutto il mondo ci sono situazioni simili e sono davvero devastanti.

Turista beccato a seppellire pannolini usati nella sabbia sulla spiaggia di Boracay

Un video virale di turisti che seppelliscono un pannolino sporco in una spiaggia nelle Filippine ha spinto le autorità locali a chiudere l’area per i test di qualità dell’acqua. Dopo aver stabilito che la qualità dell’acqua rimaneva sicura, la Boracay Interagency Task Force ha riaperto l’area nel corso della giornata. “Questo è uno sfortunato incidente pero  non tollereremo coloro che violano la legge, stranieri o locali. [Tutti dovrebbero seguire la legge]“, ha detto alla CNN Filippine il segretario del turismo Berna Romulo-Puyat . Ha detto che le autorità lavoreranno su informare in modo martellantei turisti sulle regole e sui regolamenti della spiaggia. Nell’aprile 2018, l’isola di Boracay, famosa in tutto il mondo, ha subito una chiusura di sei mesi e una riabilitazione dopo che il presidente Rodrigo Duterte ha definito l’isola un “pozzo nero”.

I turisti distruggono la statua dei Due Ercole a Cremonadi inestimabile  valore, mentre cercano di scattare un selfie

I selfie non sono innocui. La gente del posto che vive nella città di Cremona, può certamente confermarlo. Uno dei fiori all’occhiello di Cremona è la famosa statua “Due Ercole”. Sfortunatamente, due turisti hanno rotto la corona di marmo che si trova in cima allo stemma, fiancheggiata da una coppia di figure. L’incidente è avvenuto quando i turisti sono saliti sulla statua e si sono fatti un selfie. Il duo colpevole deve ancora essere individuato.

Le foto scattate dalla Bali Dive School mostrano corallo deturpato con scritte incise

Quando il centro immersioni OK Divers ha pubblicato le foto di un corallo che è stato intenzionalmente deturpato con parole e nomi incisi su di esso, le persone sono state assolutamente indignate. Quando il post è diventato virale, i subacquei hanno colto l’occasione per inviare un messaggio importante: “Come molti di voi, crediamo che la loro guida subacquea avrebbe dovuto saperlo meglio che lasciarglielo fare“, ha detto OK Divers . “Tuttavia, il subacqueo si è fatto avanti, sono veramente dispiaciuto. Anche se non aiuterà il corallo, apprezziamo la loro onestà e crediamo che abbiano imparato una lezione che non dimenticheranno mai … [ti chiediamo di] pensare a cosa possiamo fare tutti per evitare che simili cose accadano e come possiamo proteggere il prezioso mondo sottomarino “.

Foresta di bambù giapponese “piange” dopo che i turisti hanno vandalizzato gli alberi
Una foresta di bambù a Kyoto, in Giappone, ha iniziato a “piangere” dopo che turisti sconsiderati hanno scolpito graffiti sugli alberi. La foresta ha attirato turisti da tutto il mondo con la sua serenità mozzafiato, ma almeno 100 alberi di bambù sono stati vandalizzati con scritti in inglese, cinese, coreano e giapponese. Sebbene il personale di manutenzione sia riuscito a nascondere i danni con del nastro verde, è stato riferito che gli alberi colpiti saranno eventualmente abbattuti.

Fonte: boredpanda.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

 

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.