Press "Enter" to skip to content

Come costruire un riscaldatore solare in casa a basso costo con materiali di riciclo per avere riscaldamento e acqua calda grazie ai raggi solari.

Un rapporto del Consiglio provinciale di ingegneria di Tucumán ha dettagliato i modi per creare, in modo semplice ed economico, i riscaldatori solari. Costruire un riscaldatore solare a basso costo con materiale di recupero è molto semplice e utile , soprattutto per chi ha bisogno di risparmiare sul gas o che usa la legna per il riscaldamento. È interessante anche per coloro che sostengono l’ecologia, consapevoli dell’importanza dell’implementazione di fonti energetiche alternative e per le persone che amano i lavori manuali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si tratta di sfruttare l’energia solare gratuita e di utilizzare bottiglie di plastica che vengono gettate via . L’idea, in termini semplici, è quella di creare una piccola serra in ogni bottiglia e far scorrere un tubo di irrigazione (polietilene) al suo interno. In questo modo il calore che viene intrappolato nella bottiglia e che viene poi assorbito dal tubo (che è nero) viene ceduto all’acqua e quindi può essere riscaldato risparmiando carburante come gas, elettricità o legna da ardere.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si può dire che, in questo modo, si costruisce un dispositivo per riscaldare l’acqua, ad uso sanitario, con energia totalmente rinnovabile. Si stima che una tipica famiglia di quattro persone utilizzi circa 80 litri di acqua calda al giorno in cucina e in bagno . Si può costruire questo riscaldatore delle dimensioni che si desidera, in base alla capacità di acqua calda necessaria per l’uso quotidiano, perché è assemblato con colonne da 6 bottiglie, con 2 metri di tubo ciascuna.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si possono accoppiare in parallelo tutte le colonne che si desidera e si utilizza il tetto della casa portante. Perché una volta costruita, questa stufa ecologica viene posizionata sul tetto metallico della casa, e se viene caricata con 100 litri di acqua, il peso deve essere sostenuto dalla struttura del tetto. La procedura per costruire il riscaldatore solare è la seguente:

Raccogliere almeno 30 bottiglie in plastica usa e getta da un litro e mezzo, tutte uguali (importante) e rimuovere l’etichetta. Compra in una ferramenta 12 metri di tubo per l’irrigazione colore nero (è importante che sia di quel colore) e di ¾ di pollice di diametro, 8 raccordi a “T” e due gomiti, un rotolo di teflon e due chiavi ¾ pollici sferico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Procurati un trapano elettrico e una punta a tazza da ¾ di pollice . Se non hai questo strumento, puoi usare pazientemente un piccolo coltello da cucina per perforare le bottiglie.
Alla base di ogni bottiglia viene praticato un foro, pari al diametro del foro che la bottiglia ha nel settore dove va il tappo. Una volta praticati i fori nelle 30 bottiglie, è necessario tagliare cinque tratti di due metri ciascuno di tubo in polietilene nero. La bottiglia viene quindi unita all’altra, inserendo il collo di una nel foro praticato alla base dell’altra, a formare una colonna di sei bottiglie, e quindi vi si inserisce un tubo di 2 metri di lunghezza.

Ripetendo questo passaggio cinque volte, le 30 bottiglie sono state utilizzate e si ha a disposizione una “griglia”, che termina mettendo insieme i gomiti alle estremità e gli snodi a “T” al centro. Ecco come si monta il collettore del riscaldatore come indicato in figura.
Questa griglia è posta al sole, su un tetto in lamiera e orientata verso nord , preferibilmente, quindi l’acqua viene introdotta attraverso il fondo. Dopo 15 minuti di esposizione ai raggi solari, l’acqua esce a circa 45 o 50 gradi, pronta per l’uso. Ciò avviene tramite un principio fisico chiamato “termosifone”.

È possibile aggiungere un contenitore coibentato per immagazzinare l’acqua calda , per la quale vengono utilizzati contenitori riciclati da 200 litri, che non sono stati utilizzati per il trasporto di sostanze chimiche pericolose. Ideale è la tipologia utilizzata per le olive all’ingrosso, con la quale si può costruire una termo vasca domestica, in modo che l’acqua riscaldata dal sole, di giorno, possa essere utilizzata anche di notte.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Infine, è necessario sottolineare che questo semplice dispositivo, il cui costo è davvero basso, parliamo di pochi euro, può essere costruito dai bambini delle scuole come lavoro tecnologico e nei club o centri di quartiere come compito della comunità, o semplicemente casa, come lavoro e hobby di tutta la famiglia. Ci sono molte informazioni su questo argomento su Internet e attualmente un gruppo di professionisti di diverse entità sta dando corsi gratuiti su questo argomento e altri sulla tecnologia socialmente appropriata nella nostra provincia.

Questo gruppo è composto dal Consiglio Professionale di Ingegneria di Tucumán, attraverso il suo Dipartimento di Energia nei Compiti Comunitari, la Facoltà di Scienze e Tecnologie Esatte dell’Università Nazionale di Tucumán, con il suo Segretariato per l’Estensione. Lo Stato Provinciale sostiene questo progetto attraverso il Ministero della Scienza e della Tecnologia ed è già in corso di attuazione da parte di una società privata dedicata alle energie rinnovabili.

Fonte:ecoinventos.com

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.