Secondo un nuovo studio bere anche solo un bicchiere di vino al giorno, può provocare problemi cardiaci.

I funzionari sanitari raccomandano che gli uomini non bevano più di due drink al giorno e le donne non bevano più di un drink al giorno per evitare i pericolosi effetti collaterali del binge drinking a lungo termine come malattie cardiache, ipertensione e malattie del fegato . Ma una nuova ricerca suggerisce che anche bere un piccolo drink al giorno in media può portare a conseguenze sulla salute a lungo termine.

Uno studio pubblicato dalla European Society of Cardiology ha analizzato i dati di 108.000 persone in Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca e Italia dal 1982 al 2010. I risultati hanno rilevato che le persone che hanno affermato di aver bevuto in media 12 grammi di etanolo al giorno – l’equivalente di un piccolo bicchiere di vino o birra – ha avuto un aumento del 16% del rischio di fibrillazione atriale nei successivi 14 anni rispetto a coloro che hanno affermato di non bere affatto.

Il rischio è aumentato con un maggiore consumo di alcol, poiché coloro che hanno riferito di aver bevuto una media di due drink al giorno hanno avuto un aumento del rischio del 28% e quelli che hanno riferito di averne bevuto più di quattro al giorno sono saliti al 47%. La fibrillazione atriale è una condizione in cui il cuore di una persona batte in modo irregolare e rapido, il che può aumentare il rischio di ictus e insufficienza cardiaca. Secondo l’American Heart Association , il 15-20% degli ictus è causato da esso. I ricercatori dello studio hanno affermato che è stato il più grande studio mai condotto sulla relazione tra l’uso di alcol e la condizione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mentre bere quattro o più drink in una sessione, più comunemente noto come binge drinking, è associato a un aumentato rischio di insufficienza cardiaca , i ricercatori affermano che le nuove scoperte sfidano idee vecchie di decenni sulla natura preventiva dell’alcol con moderazione. I risultati mettono in discussione l’idea che “un bicchiere di vino rosso al giorno” sia salutare. L’idea che il vino rosso aiuta a prevenire le malattie cardiache è stata resa popolare dopo che gli scienziati hanno pubblicato un documento che esaminava la cultura del bere in Francia e la salute del cuore come caso di studio nel 1980, affettuosamente chiamato ” Il paradosso francese “.

La teoria ha avuto un effetto duraturo sulla percezione pubblica del vino rosso, ma i cardiologi dicono che i benefici per la salute del vino rosso sono sopravvalutati. L’American Heart Association riferisce che bere vino rosso non porta ad un cuore sano. Il nuovo studio era legato all’osservazione e quindi non prova di per sé il nesso di causalità, poiché fattori diversi dall’uso di alcol potrebbero essere diversi tra le persone che bevevano di più. Un altro limite era che lo studio includeva solo adulti europei di età compresa tra 24 e 97 anni, quindi i dati potrebbero non tradursi in una popolazione globale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tuttavia, l’autore principale dello studio, la dott.ssa Renate Schnabel, cardiologa presso l’University Heart and Vascular Center di Amburgo-Eppendorf, in Germania, ha affermato che i risultati hanno messo in discussione il paradosso francese. “Questi risultati sono importanti in quanto il consumo regolare di alcol, il ‘un bicchiere di vino al giorno’ per proteggere il cuore, come spesso raccomandato ad esempio nella stampa laica, probabilmente non dovrebbe più essere suggerito senza bilanciare rischi e possibili benefici per tutte le malattie del cuore e dei vasi sanguigni, compresa la fibrillazione atriale “, ha detto Schnabel .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: insider.com

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom.

- Prosegue dopo la pubblicità -