Atlanta crea la più grande foresta di alimenti gratuiti d’America

In poco più di 28.000 metri quadrati di quella che una volta era una fattoria di noci pecan nel quartiere di Browns Mill, il terreno è stato trasformato in quella che è considerata la più grande foresta alimentare gratuita del paese. 2.500 piante e funghi privi di pesticidi crescono nella foresta commestibile , fornendo frutta, verdura e noci alla zona scarsamente servita di Browns Mill. In questo quartiere, un residente su tre vive in povertà e il negozio di alimentari più vicino è a 30 minuti di autobus. In tutta la città, circa un cittadino su quattro vive in un deserto di cibo. Le foreste alimentari, note anche come giardini forestali, sono spazi vegetali commestibili sostenibili che richiedono poca manutenzione e sono progettati per imitare gli ecosistemi naturali.

Composto principalmente da piante perenni, non è necessario coltivare, diserbare, concimare o annaffiare. Sebbene le foreste alimentari siano diventate popolari nel giardinaggio europeo e nordamericano negli anni ’80, il concetto è decollato negli ultimi anni quando le città hanno iniziato a integrare gli spazi pubblici commestibili nei loro piani urbani. Ad oggi, più di 70 foreste alimentari gratuite sono state piantate solo negli Stati Uniti. La progettazione della foresta alimentare di Atlanta è iniziata nel 2016, quando il Conservation Fund senza scopo di lucro ha acquistato il terreno su cui era installato. Prima del 2014, coltivare cibo in spazi residenziali ad Atlanta era illegale. Il progetto fa parte di un piano più recente della città per portare cibo sano entro mezzo miglio dall’85% dei suoi residenti entro il 2022. L’anno scorso la proprietà del terreno è stata trasferita alla città. Il suo dipartimento parchi e tempo libero gestisce e mantiene lo spazio insieme a più di 1.000 volontari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le sovvenzioni del programma forestale comunitario del Dipartimento dell’agricoltura del servizio forestale degli Stati Uniti, della conservazione dello spazio aperto, degli alberi di Atlanta e del Fondo per la conservazione hanno consentito alla foresta alimentare di continuare a esistere. E nonostante l’intento di creare una fonte di cibo sostenibile per affrontare l’insicurezza alimentare dei residenti, i funzionari della città dicono che è stato molto di più. La foresta, aggiungono, è stata uno strumento prezioso che continua a creare comunità, coltivare relazioni e insegnare ai residenti l’agricoltura urbana.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.