Sahara El Beyda: Il deserto ricoperto di “neve”.

Il Sahara el Beyda non è sicuramente un deserto in cui ti piacerebbe perderti. Questo luogo apparentemente surreale rende così facile per chiunque immergersi nell’illusione. Sembra quasi una trappola progettata dalla natura. Situato a circa 45 miglia dalla città di Farafra, in Egitto, il Deserto Bianco non era altro che un fondale marino. Milioni di anni fa, un luogo che ora ha temperature record era il fondo del mare. Lentamente, ma inesorabilmente, il livello dell’acqua iniziò a scendere. Quindi, anche la vegetazione marina e le creature sottomarine si sono estinte. Ciò che ne rimane, però, sono giganteschi pezzi di roccia calcarea, che ancora oggi si ergono orgogliosamente. Ognuno ha una forma unica, che può essere ammirata per ore.

Certo, un semplice sguardo a queste rocce dimostra come il tempo e la natura possano cambiare tutto. Sembra un luogo magico, a primo acchito può sembrare che abbia nevicato nel deserto. Dalla pressione del mare alle tempeste di sabbia che ora hanno invaso i deserti, le parti molli delle rocce sono state erose. Quello che vediamo oggi è il risultato di milioni di anni di natura che cercano di ritrovare il suo equilibrio ancora e ancora. I turisti che vogliono visitare il deserto possono viaggiare in cammello per un’esperienza più tradizionale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: unusualplaces.org

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.