In Cina nuova specie di essere umano di 140.000 anni “aveva un cervello enorme”, i resti trovati per caso in un cantiere edile

Gli scienziati venerdì hanno annunciato che un enorme teschio fossilizzato che ha almeno 140.000 anni è una nuova specie di antico umano, una scoperta che potrebbe potenzialmente cambiare le opinioni prevalenti su come – e anche dove – la nostra specie, l’Homo sapiens, si è evoluta:

Il cranio apparteneva a un maschio maturo che aveva un cervello enorme, enormi arcate sopracciliari, occhi infossati e un naso a bulbo. Era rimasto nascosto in un pozzo abbandonato per 85 anni, dopo che un operaio lo aveva trovato in un cantiere edile in Cina. I ricercatori hanno chiamato la nuova specie Homo longi e le hanno dato il soprannome di “Dragon Man” (“uomo drago“), per la regione del fiume Dragon nel nord-est della Cina, dove è stato scoperto il cranio. Il team ha affermato che l’Homo longi, e non i Neanderthal, era la specie umana estinta per lo più strettamente imparentata con la nostra. Se confermato, ciò cambierebbe il modo in cui gli scienziati immaginano l’origine dell’Homo sapiens, che è stato costruito nel corso degli anni dalle scoperte fossili e dall’analisi del DNA antico. Link video – ricorstruzione 3D del teschio di Homo Longi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.