Cattura il momento in cui un elefante saluta il veterinario che gli ha salvato la vita 12 anni fa

Il commovente incontro è avvenuto in Thailandia, quando il veterinario di Pattarapol stava facendo un giro di pattuglia in una riserva naturale, dove si è imbattuto in Plai Thang, l’elefante che ha trovato quasi morto nel 2009 e curato fino a quando non è stato pronto a tornare a casa sua.  Quando fu vicino all’animale, il dottore riuscì a riconoscere il suono peculiare che emetteva, quando lo vide fece un cenno e l’ elefante allungò la proboscide per salutare colui che gli aveva salvato la vita, toccandogli la mano. Questa è stata la sua prima interazione con un umano da quando è stato rilasciato.

Il giorno in cui il dottor Pattarapol incontrò Plai Thang, lo trovò sull’orlo della morte in una foresta a Rayong. L’elefante era gravemente malato di tripanosomiasi pericolosa per la vita, comunemente nota come “malattia del sonno“. Tra i sintomi che presentava l’animale, possiamo citare febbre, perdita di appetito, gonfiore al viso, allo stomaco e al collo, anemia, rigidità alla schiena e infiammazione agli occhi, nonché alle estremità. Per questo motivo, un team del Dipartimento dei parchi nazionali, della fauna selvatica e della conservazione delle piante lo ha portato sul territorio della Lampang Forest Industry Organization , per essere curato da esperti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel sito è stato curato per diversi mesi, non solo dal dottor Pattaparol, ma da un gruppo di professionisti, anche se questo era colui che si occupava dell’animale. Fino a quando non è stato completamente recuperato e pronto a tornare al suo habitat naturale. Il momento in cui il veterinario e l’elefante si sono incontrati di nuovo è stato fotografato, l’emozione che ha provato il dottor Pattarapol è stata incredibile. “Sono sicuro che mi ha riconosciuto” , ha detto in seguito. Il dottore ha anche detto che 12 anni fa, quando ha curato Plai Thang, era un elefante aggressivo, ma non abbastanza forte da difendersi da altri animali o esseri umani. Era molto serio, tuttavia, insieme alla sua squadra di lavoro, ha fatto tutto il possibile per salvarlo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dal momento del suo rilascio, l‘elefante Plai Thang non aveva interagito con gli umani, fino a quando non ha incontrato il veterinario che gli ha salvato la vita. “Ci siamo incontrati di nuovo di recente. Ci ricordiamo e ci salutiamo. È stato un momento molto speciale. Speriamo che le persone inizino ad apprezzare lo sforzo che facciamo per proteggere gli elefanti, così come quanto siano intelligenti e speciali ” , ha aggiunto il veterinario. La Thailandia è uno dei paesi con la più alta popolazione di elefanti al mondo. In realtà, questo è l’animale ufficiale del paese. Di questi meravigliosi animali sono datati circa 4000, di cui almeno la metà addomesticati. Nel frattempo, gli altri sono liberi, nelle riserve naturali, costantemente sorvegliati da esperti ambientalisti della fauna e della flora. Questa squadra ha il compito di aiutarli quando necessario, come è successo con Plai Thang 12 anni fa.

Fonte: bioguia.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.