L’interno della Terra sta risucchiando enomi quantità di carbonio secondo una nuova ricerca scientifica

https://digichat.info

Secondo una nuova ricerca, il nostro pianeta sta assorbendo molto più carbonio dall’atmosfera di quanto si pensasse in precedenza:

https://algulf.net

Tuttavia, non siamo ancora fuori dai guai, anche se la ricerca potrebbe aiutarci a fare proiezioni più accurate su un clima che cambia drasticamente e forse anche fornire indizi su come rimuovere artificialmente il carbonio dall’atmosfera e bloccarlo sotto la superficie del pianeta. La teoria finora è stata che la maggior parte se non tutto il carbonio che viene risucchiato sotto la superficie in queste “zone di subduzione” alla fine viene rilasciato di nuovo sotto forma di emissioni vulcaniche:

- Prosegue dopo la pubblicità -
independent.co.uk

Ma secondo il nuovo studio, pubblicato questo mese sulla rivista Nature Communications, l’interno della Terra sta rilasciando solo circa un terzo del carbonio che viene risucchiato sotto le aree in cui una placca tettonica viene spinta sotto l’altra. Queste zone di subduzione sono solitamente dove si formano i vulcani, che emettono gran parte di questo carbonio risucchiato. In altre parole, l’interno della Terra sta inghiottendo quantità significative di carbonio – un processo chiamato “subduzione delle placche” – senza espellerlo di nuovo come parte del ciclo del carbonio del pianeta. “Attualmente abbiamo una conoscenza relativamente buona dei serbatoi superficiali di carbonio e dei flussi tra di loro, ma sappiamo molto meno sui depositi di carbonio interni della Terra, che fanno circolare il carbonio per milioni di anni”, ha affermato l’autore principale Stefan Farsang, PhD student a Cambridge Università nel Regno Unito, in una dichiarazione:

- Prosegue dopo la pubblicità -
sciencealert.com

Farsang e il suo team hanno simulato le reazioni chimiche che si verificano nella roccia della placca tettonica. Hanno scoperto che queste reazioni nelle zone di subduzione possono intrappolare permanentemente la maggior parte di questo carbonio e inviarlo ancora più in profondità all’interno del pianeta. La ricerca aggiunge alla crescente evidenza che le rocce possono diventare più ricche di magnesio man mano che vengono spinte più in profondità, rendendo il carbonato meno solubile e meno probabile che finisca nei flussi vulcanici nel processo. Queste rocce alla fine si trasformano in diamanti a livelli sufficienti di pressione estrema. Non possiamo fare affidamento solo su questo ciclo del carbonio per invertire il cambiamento climatico, ma potrebbe insegnarci come intrappolare almeno una parte di questo carbonio. “Questi risultati ci aiuteranno anche a capire modi migliori per bloccare il carbonio nella Terra solida, fuori dall’atmosfera”, ha affermato il coautore Simon Redfern, preside del College of Science presso NTU Singapore, nella dichiarazione. “Se possiamo accelerare questo processo più velocemente di quanto la natura lo gestisca, potrebbe rivelarsi un percorso per aiutare a risolvere la crisi climatica”.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.