Moringa, l’albero che promette di porre fine alla fame nel mondo

Se c’è un albero che dovresti piantare nel tuo giardino, è la moringa. Almeno così dicono i ricercatori di tutto il mondo . Oggetto di numerosi studi in varie parti del pianeta, questa specie proveniente dall’Asia e dall’Africa è come una promessa per la lotta alla fame. Una risorsa naturale da cui le sue foglie, radici, fiori e semi possono essere utilizzati, sia come cibo che per la cura della salute.

La Moringa (Moringa oleifera) è un albero ricco di sostanze nutritive e antiossidanti. Ha fino a quattro volte più calcio del latte animale e tre volte più potassio delle banane. È originario dell’India, ma è conosciuto anche in altri paesi tropicali, come Timor Est o Indonesia. Questa pianta è ricca di sostanze nutritive, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Ecco perché è considerata la pianta più nutriente del pianeta. Sono stati scoperti 90 nutrienti e 46 antiossidanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questa pianta ha un alto valore nutritivo:
-Sette volte più vitamina C dell’arancia.
-Quattro volte più vitamina A della carota.
-Quattro volte più calcio del latte vaccino.
-Tre volte più ferro degli spinaci.
-Tre volte più potassio delle banane.
-Ricco di ferro, beta carotene, fosforo, zinco, selenio, vitamine B ed E.
La bibliografia sulla composizione della moringa riporta che la polvere secca ottenuta dalle sue foglie è molto ricca di proteine ​​(27% in peso), vitamina A, calcio (2 g per 100 g di polvere di foglie essiccate), potassio e vitamina C (17 mg per 100 grammi).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inoltre, è noto per essere carne verde, poiché ha proteine ​​​​e un’ampia varietà di sostanze nutritive. La cosa più interessante è che tutte le sue parti sono commestibili: radice, foglie, fiori, baccelli e semi. Sei impressionato? C’è di più: la pianta ha ancora nella sua composizione gli amminoacidi essenziali (quelli che devono essere ingeriti, perché il corpo umano non li produce) e ha proprietà medicinali. È conosciuto come un superalimento .

Esistono 13 specie di albero di Moringa nel mondo, del genere della famiglia delle Moringaceae , le più comuni sono la Stenopetala di Moringa e la Moringa oleifera. La Moringa oleifera è un albero a crescita rapida può crescere fino a 4 metri in un anno può arrivare a raggiungere un’altezza di 12 metri. Si adatta a zone calde, secche e aride. È in grado di immagazzinare acqua nelle radici e nello stelo. Può essere sempreverde o deciduo, a seconda dell’habitat. I baccelli e i semi sono stati usati per millenni per purificare l’acqua . Secondo i test di laboratorio effettuati dai ricercatori dell’Istituto di Scienze Agrarie dell’Università Federale di Minas Gerais, la specie è in grado di eliminare fino al 99% dei residui presenti nell’acqua.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il segreto è nel seme, che contiene olio e speciali proteine ​​e, se pressato, genera una polvere con proprietà in grado di attrarre batteri, limo e argilla. Il potere della natura è ancora impressionante. Un’indagine svolta dal Dipartimento di Chimica dell’Università degli Faisalabad Agricultural University, il Pakistan, si distingue per un profilo minerale abbondante, una buona fonte di aminoacidi e proteine, vitamine, beta-carotene e antiossidanti di diversa natura, così come diverse fenolico composti (zeatina, quercetina, beta-sitosterolo, acido caffeilchinico e kaempferolo).

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’ olio dei suoi semi può essere usato nelle insalate come combustibile nelle lampade . È anche usato per produrre biodiesel. Il suo legno può essere usato come legna da ardere e per fare carbone o cellulosa per la carta. Le sue foglie possono essere utilizzate come fertilizzante e come fungicida per combattere i funghi che attaccano le radici. L’interesse per la Moringa sta crescendo in tutto il mondo, in Etiopia ad esempio la sua produzione si sta espandendo in tutto il Paese. La polvere di moringa è sempre più disponibile nei supermercati cittadini in Etiopia. Sono in corso ricerche sull’albero e sul suo valore nutritivo.

Tra le sue proprietà possiamo evidenziare:
-Aumenta l’energia del corpo.
-Può alleviare il dolore minore.
-Stimola il sistema immunitario.
-Può regolare l’insonnia o l’ansia.
-Una delle principali proprietà della moringa è il suo potere antiossidante. Proteggono le nostre cellule dall’invecchiamento e dalle malattie degenerative .
-Combatti l’anemia.
-Migliora il latte materno.
-Può migliorare la tolleranza al glucosio nei diabetici. Può aiutare a ridurre i livelli di glucosio nel sangue.
-Stimola il metabolismo cellulare.
-Può aiutare la crescita dei capelli.
-Proprietà antinfiammatorie e antisettiche.
-I semi hanno un alto potere antibatterico. Ci aiuterà a combattere le infezioni.
-Può aiutare a rafforzare i muscoli e le ossa.
-Può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.
-Può aiutare a combattere l’asma.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dove cresce?
Questo albero è originario dell’India settentrionale, dell’Etiopia, delle Filippine e del Sudan, sebbene sia abbondante in molti altri paesi. Attualmente è coltivato in Africa, Asia tropicale, America Latina e Caraibi, Florida e nelle isole del Pacifico . In America Latina si trova principalmente a Cuba e nella Repubblica Dominicana. Anche in Paraguay e in Argentina .

Controindicazioni.
Gli esperti raccomandano la moderazione nel suo consumo, poiché possiamo trovare effetti collaterali come perdita di sonno, globuli rossi in eccesso o acidità. È stato usato per molti anni per combattere la carestia nei paesi poveri, ma non possiamo usarlo indiscriminatamente perché non è innocuo. Quindi consulta sempre uno specialista o il tuo medico prima di modificare la tua dieta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come può essere consumato.
Tutte le sue parti sono commestibili, sia dall’uomo che dagli animali. Le radici sono di forma simile alla carota, ma più piccole e dal sapore più piccante. Possono essere usati in insalata. Ma è importante rimuovere la buccia, poiché è tossica. Le sue foglie possono essere utilizzate in insalata, cotte, sotto forma di tè o come condimento per zuppe. I fiori possono essere utilizzati in succhi di ananas, mela, arancia, limone o carota e barbabietola. Con i fiori puoi anche fare un tè medicinale, che viene preso per raffreddori e influenza. I baccelli possono essere cucinati e consumati a pranzo oa cena. I suoi semi possono essere consumati arrostiti e cotti (come i fagioli). È possibile estrarre il suo olio.

Fonte: ecoinventos.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.