Un utero in tessuto datato 1760, che ha salvato molte vite

Nel 1759, il re Luigi XV decise di assumere un’ostetrica molto influente a quel tempo  Angélique du Coudray per cercare di insegnare alle donne del popolo l’ostetricia, per ridurre la mortalità neonatale. Questa donna tra il 1760 e il 1783 viaggiò per tutta la Francia formando circa 4000 studenti. La foto ha come soggetto il primo manichino conosciuto ostetrico, inventato proprio dalla du Coudray nel 1760, chiamato “The Machine”.

Simulava molto bene il parto, era a grandezza naturale: erano rappresentate i vari elementi legati al parto, persino il manichino utilizzato per simulare il neonato aveva un naso arrotondato, orecchie cucite, capelli disegnati con dell’inchiostro. Non era molto bello da vedere, ma sicuramente ha aiutato a salvare molte vite.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.