Orrore! L’agghiacciante segreto svelato da uno studio sulle mummie di Atacama

Un team di archeologi ha analizzato i resti mummificati di 194 persone e ha scoperto prove di un passato di estrema violenza. I resti trovati nel deserto di Atacama, hanno rivelato un agghiacciante segreto. Le persone ritrovate mummificate vivevano tra il 1000 A.C. e il 600 A.C. in Cile. L’uso della violenza, con molta probabilità era diventato davvero diffuso con l’arrivo dell’uso dell’agricoltura e continuò per secoli anche dopo che i popoli agricoltori esistevano da tempo.

L’uso della violenza non faceva distinzione da uomini o donne. Per far capire l’estrema violenza utilizzata, i ricercatori hanno spiegato che una donna sembra sia stata torturata in modo brutale, la pelle del suo viso è stata cosi tirata e tesa che la sua bocca si è spostata dalla posizione naturale. Gli archeologi hanno scritto quanto segue nel rapporto:“ E ‘stato probabilmente un atto intenzionale. Che avvenne al momento della morte, quando la pelle era ancora fresca, e che causò una profonda agonia ”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’agricoltura a quel tempo ha portato insediamenti permanenti e questo ha spinto la popolazione a rivendicazioni territoriali, problemi di salute e disuguaglianza sociale tra le popolazioni nell’Atacama. Dei 194 resti di adulti studiati, il 21% (40 individui) ha avuto lesioni che probabilmente derivavano da violenze. Nel caso degli uomini, il 26% (27 su 105) presentava ferite, rispetto al 15% (13 su 89) delle donne, differenza non statisticamente significativa. Il che significa che sia gli uomini che le donne avevano la stessa probabilità di subire queste inquietanti mutilazioni. Secondo gli archeologi, la maggioranza (51%) dei feriti ha subito un trauma cranico , mentre il 34% ha riportato lesioni solo al corpo e il 15% ha riportato lesioni sia alla testa che al corpo. Gli uomini avevano una probabilità significativamente maggiore di subire un trauma cranico rispetto alle donne.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli inquirenti hanno affermato che i traumi degli uomini erano dovuti a intensi combattimenti che coinvolgevano armi, come lance, fionde, mazze, clave e coltelli. Mentre le donne sono rimaste ferite a causa della violenza domestica. Lo studio ha concluso che la crudeltà nell’Atacama esisteva prima dell’agricoltura. E che forse questa violenza tra contadini era il risultato di una forte competizione tra gruppi locali. Tutti questi eventi hanno causato un “trauma potenzialmente letale” che ha scosso la vita delle popolazioni agricole della zona.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: bioguia.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.