Lavoratori robot per licenziare definitivamente i dipendenti, alcune industrie confermano l’obiettivo finale

In risposta alla cosiddetta “carenza di manodopera”, le aziende stanno cercando di sostituire definitivamente i lavoratori umani con le macchine e le aziende di robotica non potrebbero essere più felici di accontentarli:

David Zapico, l’amministratore delegato della società di robotica Ametek Inc., dichiarato a Bloomberg News che la sua azienda sta “sparando su tutti i cilindri” perché, come ha detto lui, “i datori di lavoro vogliono rimuovere la manodopera“. Non è solo nelle sue riflessioni. Anche i dirigenti di Hormel Foods Corp e Domino’s Pizza hanno confermato a Bloomberg che stanno investendo nell’automazione nel tentativo di ridurre i costi del lavoro e rispondere a una “offerta di lavoro ridotta”, come ha affermato un vicepresidente di Hormel. L’etica dei robot che sostituiscono i lavoratori umani è, in una parola, irta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se la tendenza continua a crescere, ha detto a Bloomberg l’economista del Massachusetts Institute of Technology Daron Acemoglu, “la domanda di lavoro crescerà lentamente, la disuguaglianza aumenterà e le prospettive per molti lavoratori con un basso livello di istruzione non saranno molto buone”. E come ha scritto Greg Nichols su  ZDNet , “la rivoluzione dei robot non sta arrivando” – è “già qui”. Il fondatore di un’azienda che si chiama letteralmente Brain Corp ha persino detto a Nichols che la sua “flotta” di robot autonomi ha svolto “l’equivalente di 6,8 milioni di ore di lavoro umano“.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.