Guarda il video sul consumo responsabile che insegna a essere più rispettosi dell’ambiente

Scopri cos’è e perché è così importante avere un’etica di consumo responsabile, rispettosa dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori. Scopri cosa e perché il consumo responsabile è così importante. Vi invitiamo a vedere il video realizzato dall’ONG Amartya per farvi capire perché è così importante avere un’etica del consumo che rispetti l’ambiente e i diritti dei lavoratori . Questo video sul consumo responsabile è stato realizzato dall’ONG Amartya, associazione civile che, attraverso l’educazione ambientale, si dedica alla promozione di una cultura della sostenibilità. Per loro l’educazione è fondamentale, per questo hanno realizzato questo video sul consumo responsabile , oltre ad altri materiali didattici.

Il consumo responsabile è un modo per prendere coscienza e influenzare direttamente il progresso dell’economia mondiale . Attraverso queste tendenze che noi stessi possiamo generare che le aziende saranno costrette ad adattare e modificare i propri processi produttivi. Perché una società sia basata sulla sostenibilità , è necessario che ci siano condizioni economiche, ecologiche, sociali e politiche che lo consentano. Non può esserci sostenibilità quando un settore si arricchisce a spese dello sfruttamento di un altro, quando la natura e le sue risorse vengono distrutte, o quando c’è violenza contro le donne, o le minoranze e i dissidenti.

- Prosegue dopo la pubblicità -


Pertanto, la sostenibilità è un termine olistico, include il corretto funzionamento di diversi fattori. Questo nuovo modo di consumare è estremamente importante perché ripensa a come pensare l’economia. Non si tratta di consumare il più possibile, ma di essere consapevoli. Sapere perché lo compriamo, dove, chi lo produce e lo compriamo sapendo che ne abbiamo bisogno. Le risorse naturali sono limitate e la storia ha dimostrato che una società in cui pochi si arricchiscono a spese dello sfruttamento degli altri non è praticabile o sostenibile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il passaggio a forme di produzione sostenibili è diventato essenziale. Questo è l’obiettivo numero 12, parte dell’agenda per lo sviluppo sostenibile 2030 dell’UNESCO. Le forme di produzione e consumo responsabili contemplano non solo il rispetto delle risorse naturali ma anche dei diritti dei lavoratori. È importante sapere che, ad esempio, quando acquistiamo prodotti molto a buon mercato, quel costo non è che non esista, ma che è stato ridotto da qualche parte, generalmente da lavoratori in condizioni molto povere, lavoro in schiavitù o contaminazione.

Un chiaro esempio di ciò sono le fabbriche sfruttatrici nell’industria dell’abbigliamento. Questi sono usati dai grandi marchi di abbigliamento per produrre a prezzi stracciati. In questi luoghi la tratta di esseri umani a fini di sfruttamento lavorativo è la norma. Consumare un consumo responsabile implica, ad esempio, preoccuparsi di sapere da dove vengono le nostre cose, chi e in quali condizioni le produce. Per fortuna la moda sostenibile è un trend che cresce di giorno in giorno e si basa su un consumo responsabile, tralasciando il “buy to buy”. Il focus è su quanto sia rappresentativo il capo per chi lo acquista e sulla sua utilità. La moda sostenibile è rispettosa dell’ambiente, perché non si basa sulla produzione di massa per l’usa e getta. Per questo rispetta anche il valore che racchiudono i processi produttivi e con esso ovviamente il valore reale del lavoro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se vogliamo imparare ad essere consumatori responsabili, l’educazione è essenziale. Partire dal sapere da dove viene il nostro cibo è un primo passo. Ad esempio, l’acquisto di verdure attraverso sacche di lavoratori organizzati e cooperative è, ad esempio, un’opzione. Su internet si trovano molte informazioni a riguardo. State attenti alle etichette, è un altro. Molte volte possiamo cadere vittime del greenwhasing , che è un tipo di strategia di marketing ingannevole in cui vengono utilizzate etichette che non sono vere e proprie certificazioni. Oppure viene utilizzato anche un linguaggio scritto e visivo che ci fornisce informazioni fuorvianti su ciò che consumiamo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

È importante che noi non solo siamo adulti consapevoli di ciò che consumiamo , ma anche che insegniamo ai bambini ad essere consapevoli del mondo in cui vivono. La storia delle cose è un video molto utile per questo. In modo molto semplice e didattico, ci mostra il percorso della produzione delle cose, esponendo la cultura del consumo che crea costantemente nuovi bisogni. La tendenza al consumo consapevole diventerà solo se ognuno di noi genererà cambiamento. Da lì, le aziende dovranno adattarsi e mutare verso modi responsabili di produrre o scomparire. La trasformazione è nella società.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.