La pianta che potrebbe crescere sulla superficie di Marte e che servirebbe da fertilizzante

Un gruppo di scienziati ha simulato il suolo di Marte e ha scoperto che l’erba medica è in grado di svilupparsi lì. Accompagnata da batteri fotosintetici, questa pianta funge da fertilizzante per lattuga, ravanelli e rape. Ispirandosi al film di fantascienza del 2015 “The Martian”, gli scienziati sono riusciti a dimostrare che una pianta terrestre può crescere su Marte e fungere da fertilizzante per il futuro sviluppo dell’agricoltura sul Pianeta Rosso, secondo quanto pubblicato di recente la rivista PLOS ONE.

Coltivare piante su Marte non è facile a causa delle condizioni avverse sulla superficie marziana. La grande quantità di sabbia, sali e minerali, oltre all’assenza di sostanza organica, rendono molto difficile la crescita delle piante. “Il basso contenuto di nutrienti del suolo marziano e l’elevata salinità dell’acqua lo rendono inadatto all’uso diretto nella propagazione di colture alimentari su Marte “, hanno scritto gli scienziati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’erba medica cresce e funge da fertilizzante
Tuttavia, in un esperimento con rocce vulcaniche che simulano la superficie di Marte, gli scienziati hanno scoperto che l’erba medica è in grado di crescere in terreni con pochi nutrienti. L’erba medica, normalmente utilizzata come fieno per il bestiame, è un tipo di pianta che può crescere in un luogo senza molti nutrienti e non richiede molta acqua per la sua crescita, hanno spiegato gli autori.

- Prosegue dopo la pubblicità - ---- Comunicazione di servizio di GloboChannel.com ---- l'articolo prosegue più sotto ----- ---- Fine comunicazione di servizio di GloboChannel.com ---- l'articolo prosegue qui sotto -----

RAPE, LATTUGA E RAVANELLI SU MARTE?
Macinando queste piante, gli scienziati hanno scoperto che la polvere risultante poteva fungere da fertilizzante in modo che altre piante come rape, ravanelli e lattuga potessero crescere in un terreno sterile come quello di Marte. Allo stesso modo, con un batterio marino fotosintetico noto come Synechococcus sp. PCC 7002, secondo gli scienziati potrebbe aiutare a desalinizzare l’acqua:

È essenziale sviluppare strategie per migliorare il contenuto di nutrienti del suolo marziano e desalinizzare l’acqua per missioni a lungo termine”, hanno aggiunto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli autori dello studio hanno affermato che sebbene rape, lattuga e ravanelli siano stati in grado di crescere nella loro simulazione del suolo marziano, questi producono nutrienti carenti rispetto a quelli del suolo terrestre. In ogni caso, i ricercatori assicurano che questo esperimento potrebbe essere utilizzato per le prime spedizioni umane su Marte:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo studio significa che per scopi a lungo termine, il suolo e le risorse idriche per l’agricoltura su Marte possono essere trattati in situ per supportare missioni umane e insediamenti permanenti”, hanno concluso.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.