Nella “Città dei Gladiatori” restaurata colossale fontana antica: l’acqua torna dopo di 2.000 anni e un potente terremoto in Turchia – foto e video diffusi sul web

Un’antica fontana distrutta da un terremoto del 23 aC è stata restaurata nella “Città dei Gladiatori” in Turchia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’antica città di Kibyra, o Cibyra Magna, si trova nel comune di Gölhisar, nella provincia sud-occidentale di Burdur, in Turchia. Anticamente rappresentava la capitale di uno stato indipendente noto come Cibyratis, che si trovava appena fuori dai limiti nord-occidentali dell’antica provincia della Licia, che prosperò in Anatolia dal XV al XIV secolo a.C., e come Lukka fino al 546 a.C. Ora, la fonte d’acqua vecchia di due millenni scorre di nuovo acqua potabile, proprio come faceva circa 2000 anni fa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alla scoperta dell’antica città dei gladiatori della Turchia

Strabone registrò che Kibyra era stata originariamente colonizzata dai “Lidi”, popoli indigeni in questa regione dell’Asia Minore. Queste persone costruirono oltre 100 stadi e dopo che il generale romano Lucius Licinius Murena sconfisse il sovrano di Kibrya nell’83 a.C. la città divenne parte della più grande provincia romana dell’Asia. Elencata nella lista provvisoria del patrimonio mondiale dell’UNESCO , l’antica Kibyra è conosciuta come la “Città dei Gladiatori”. Ora, gli archeologi hanno annunciato che “una fontana colossale” è stata restaurata all’interno della quale “scorrerà con acqua fresca per la prima volta in 2000 anni”. Un rapporto afferma che il team di archeologi ha anche ripristinato il sistema di approvvigionamento idrico originale dalla sorgente, in modo che la fontana ora sgorghi con acqua potabile “proprio come faceva 2000 anni fa”:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il dottor Ozudogru – un archeologo della Mehmet Akif Ersoy University, che ha rilasciato importanti dichiarazioni all’Agenzia Anadolu ( AA ) – ha descritto l’acqua della fontana restaurata come “sgorga dalle bocche di leone e pantera”. Quelle menzionate sono due specie animali tipiche nella mitologia romana, nonché animali che i gladiatori combattevano nelle arene nel periodo dell’Impero Romano. Attività bloccate nel corso di un potente terremoto che colpì la città nel del 23 a.C. Gli archeologi hanno quindi utilizzato due modanature tratte da sculture originali che sono state entrambe portate alla luce durante recenti scavi, e gli originali sono attualmente esposti nel Museo Burdur. La fontana, a pianta circolare, misura 15,24 metri (50 piedi) di diametro per 7,92 (26 piedi) di altezza e dopo essere stata costruita è stata utilizzata per più di 600 anni:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il ricercatore ha spiegato che in epoca romana “l’acqua era un eroe mitologico” che scorreva nelle due vasche dalle bocche delle statue di “leone e pantera”. Per restaurare l’antichissimo manufatto sono stati raccolti circa 150 frammenti originali provenienti dalle antiche rovine. A tal proposito, riportiamo qui sotto i link ad alcuni video-approfondimenti diffusi sul web:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
#fontana #imperoromano #romani #turchia #Kibyra

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.