La NASA rivela come appaiono 2 pomodori dopo essere rimasti persi nello spazio per 8 mesi (video)

Finalmente abbiamo le immagini del pomodoro spaziale perduto della NASA e, sorpresa, ce ne sono due:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La NASA ha pubblicato il filmato di due minuscoli pomodori andati perduti nel 2022 dopo che l’astronauta Frank Rubio li raccolse sulla Stazione Spaziale Internazionale. La scoperta casuale nel complesso di sei camere da letto ci ha mostrato come l’umidità del 17% a bordo influenzi il cibo in una busta Ziploc; Rubio aveva temporaneamente riposto il cibo all’interno e nel frattempo lo ha trovato fluttuare via. “Nonostante sia passato quasi un anno dalla scomparsa iniziale dei pomodori, il frutto è stato ritrovato in un sacchetto di plastica disidratato e leggermente schiacciato,” ha detto. Funzionari della NASA hanno scritto in un aggiornamento (14 dicembre), senza rivelare l’esatta posizione del ritrovamento. “A parte qualche scolorimento, non presentava alcuna crescita microbica o fungina visibile.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Rubio in precedenza alludeva solo a un singolo pomodoro perduto, che ora la NASA ha affermato essere stato coltivato come parte dell’eXposed Root On-Orbit Test System o XROOTS esperimento nel 2022 (non VEG-05 nel 2023, come suggerito dalla precedente copertura mediatica.) “L’esperimento utilizza tecniche idroponiche e aeroponiche per coltivare piante senza suolo o altri mezzi di crescita e potrebbe fornire soluzioni adeguate per i sistemi vegetali necessari per il futuro. Mentre la scoperta è stata un momento spensierato per Rubio, che nel frattempo è tornato a casa dalla sua missione di un anno, la NASA ha aggiunto che il vero scopo della coltivazione del cibo sulla ISS è quello di mettere in pratica tecniche che potrebbero essere utilizzate in futuro. Ed esiste più di un esperimento volto a fornire agli astronauti cibo fresco”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

VEG-05 stava testando la produzione di pomodori nani e altri alimenti, mentre il più recente Planet Habitat-03 “è uno dei primi studi multigenerazionali sulle piante a bordo della stazione spaziale che potrebbe aiutare i ricercatori a valutare se gli adattamenti genetici in una generazione le piante cresciute nello spazio possono trasferirsi alla successiva.” (Habitat-03 è attualmente stipato a bordo di un’astronave SpaceX Dragon in attesa di tornare a Terra più avanti nel corso del mese; purtroppo, i più famosi pomodori XROOTS furono scartati.) E ci sono anche benefici immateriali nel cibo spaziale. “I vantaggi di coltivare piante nello spazio non si fermano qui,” hanno aggiunto i funzionari della NASA. “Gli astronauti riferiscono che il tempo trascorso a fare giardinaggio apporta benefici psicologici, aumenta la qualità della vita nello spazio e solleva il morale.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: https://www.nasa.gov/missions/station/nasa-lets-ketchup-on-international-space-station-tomato-research/

#astronomia #marte #terra #luna #scienza

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.