Aziende specializzate che organizzano viaggi con caccia, foto con l’orso ucciso e relativo trofeo da portare a casa.

Animali

Foto malvagie di cacciatori con trofei di corpi di orsi polari macellati vengono utilizzate per pubblicizzare mostre di caccia che costano migliaia di dollari, promettendo “alti tassi di successo e buona qualità dei trofei”.
Nei viaggi di caccia organizzati allo scopo di uccidere una specie specifica da aggiungere tra i loro trofei, i cacciatori assetati di sangue inseguono la grande preda nel loro habitat naturale, facendo un tiro facile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Spesso i cacciatori di trofei rimuovono quindi parti del corpo dell’animale sconfitto, a volte trasportandoli illegalmente nei loro paesi, per essere conservati ed esposti nelle loro case.
Gli esperti rivelano che 5.000 animali sono stati uccisi per sport, nel circolo polare artico negli ultimi anni.
Dal 1995 ci sono stati 17 tentativi di importare “trofei” di orsi polari nel Regno Unito, riferisce The Mirror.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si ritiene che siano in aumento il numero di aziende di caccia specializzate che offrono viaggi nel circolo polare artico a nord del Canada a clienti nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Cina e questo ha portato a una tendenza inquietante. Eduardo Gonçalves, fondatore della campagna per vietare la caccia ai trofei, ha dichiarato a The Mirror: “È risaputo che gli orsi polari sono in grave pericolo di estinguersi a causa dei cambiamenti climatici. Se vogliamo vederli sopravvivere, dobbiamo fermare il massacro senza senso.Il governo dovrebbe vietare immediatamente le importazioni di tutti i trofei di caccia.”

MailOnline ha trovato vari siti Web che offrono l'”opportunità unica” di cacciare le maestose creature.
Un fornitore di caccia, che afferma di aver eseguito la caccia agli orsi polari per 30 anni, spiega che usano “sistemi di quote” messi in atto dalla popolazione locale degli Inuit per soddisfare le esigenze di caccia di coloro che sono disposti a pagare. Il prezzo pubblicato per un americano per un soggiorno di 12 giorni, per uccidere un orso polare è indicato come 845 sterline, in aggiunta al prezzo della caccia di 36.000 sterline.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il sito pubblicizza la viaggio con”tende a muro riscaldate e campi di avamposto” e offre una “guida Inuit dell’orso polare con una squadra di cani per la durata della caccia”.
Un tassidermista (colui che ripulsce il corpo dell’animale per la conservazione) per il “trofeo” è anche assicurato dal sito che scrive: “La pelle, il cranio e l’osso del baculum dell’orso polare saranno spediti congelati da un tassidermista canadese che lo ripulirà correttamente“.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli orsi polari sono classificati come “vulnerabili” dalla World Wildlife Foundation, che ritiene che tra le 22.000 e le 31.000 specie siano rimaste allo stato brado in natura.

Uno sport a dir poco abominevole, che dovrebbe essere punito severamente.
Nel 2019 non possiamo ancora assistere a queste attività raccapriccianti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).