Frutta fresca nei distributori automatici:rivoluzione Italiana che fa bene alla salute.

Cambiare il mondo si può, nel proprio piccolo, con piccoli gesti si può rivoluzionare qualsiasi cosa, basta crederci.

E’ quello che hanno fatto due giovani calabresi attraverso la loro startup: distribuiscono cibo sano nelle macchinette in cui solitamente si trova solo cibo spazzatura confezionato.
Loro hanno pensato benissimo di produrre, selezionare e distribuire dei pacchetti di clementine, ovviamente solo ed esclusivamente italiane.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Francesco Rizzo (31 anni) e Antonio Braico (36 anni), stanno provando con molto successo a salvare questa fetta di mercato, la produzione di clementine italiane molto spesso costringe i produttori a lasciare i frutti sugli alberi perchè i costi legati alla raccolta e alla distribuzione sono molto alti rispetto a tutti gli altri messi sul mercato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ecco che sono nate le clementine snack. Solo in Italia il consumo di snack è davvero alto, sono presenti sul territorio circa 2,5milioni di distributori, la media di erogazione è di 50 snack al secondo.
Franceco Rizzo racconta:“Quando sono tornato a casa, mia nonna mi ha mostrato un tema che avevo scritto quando ero bambino. Lì dicevo che sarei tornato in Calabria a piantare i miei semi

Da quel momento è partito tutto: “ClemenTime” offre una sana merenda o spuntino direttamente dalle macchinette automatiche. Le clementine sono fresche e prodotte nella Piana di Sibari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I frutti non sono trattati e dal produttore arrivano ai distributori, direttamente in delle confezioni di cartone (e non plastica) adatti alla refrigerazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le clementine prodotte per lo più da ottobre a febbraio, offrono un prodotto fresco anche nel periodo invernale, in cui la varietà di frutta diminuisce notevolmente.

Sul loro sito ufficiale si legge:un break o una merenda si può trasformare in un momento di salute, vitalità e freschezza; in qualsiasi istante, per placare la sete e la fame, è possibile “raccogliere” una Clementina fresca, completamente integra e non trattata dopo la raccolta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un’idea innovativa che non può far bene alla salute del consumatore, dare un input a mangiare sano a e aiutare l’economia locale producendo prodotti sani, gustosi e a chilometro zero.

Per ulteriori informazioni ecco il sito ufficiale: Clementime.it

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.