Press "Enter" to skip to content

La prima retina artificiale organica è realizzata in Italia: ridarà la vista a chi soffre di retinite pigmentosa

E’ Italiana ed è realizzata dall’Istituto Italiano di Tecnologia la prima retina artificiale completamente organica che ridarà la vista a tantissime persone.
Ovviamente non stiamo parlando della prima retina realizzata al mondo, ne esistono altre, ma la particolarità di questa sono le modalità e i materiali con cui è stata realizzata come indicato sulla rivista:“Nature Materials”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mettendola a confronto con quelle realizzate in passato, quest’ultime sono costituite con strati di polimeri, principalmente di carbonio, proprio come i tessuti degli esseri umani e questo diminuisce notevolmente il rischio di rigetto. Questa nuova retina verrà utilizzata principalmente per i pazienti con retinite pigmentosa, che prevede una lesione ai recettori, ma non ai neuroni legati alla vista.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La retina organica è stata realizzata da tre strati: uno realizzato dalle proteine della seta, uno da un polimero conduttore e l’altro semiconduttore. L‘utilizzo è la funzionalità sono molto simili a quelli utilizzati nei pannelli solari, la luce quindi convertita in impulso elettrico viene ora trasmessa ai neuroni della retina.
Dopo varie sperimentazioni sui topi, la retina artificiale è stata poi sperimentata anche sull’uomo. Dopo 10 mesi dalla prima installazione, la retina è risultata essere ancora integra e funzionante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte:nursetimes.org

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.