Press "Enter" to skip to content

L’india è in quarantena e le tartarughe tornano a deporre le uova sulle spiagge in modo indisturbato

Circa 250.000 tartarughe marine Olive Ridley sono arrivate a terra per la nidificazione di massa sulla spiaggia di Rushikulya in India, lunga sei chilometri, nel distretto di Odisha, negli ultimi cinque giorni, ha detto un alto funzionario della foresta. La nidificazione di massa, conosciuta con il termine spagnolo arribada , è iniziata a Rushikulya il 20 marzo 2020, ha dichiarato Amlan Nayak, funzionario forestale della divisione di Berhampur. Le tartarughe arrivarono a terra in gruppi di 5.000-10.000 ciascuno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le tartarughe avevano evitato Rushikulya l’anno scorso, qualcosa che aveva sconcertato i ricercatori delle tartarughe. La loro assenza è stata precedentemente rilevata anche nel 2002, 2007 e 2016. Circa 300.000 tartarughe hanno deposto le uova in un’altra zona nel santuario marino di Gahiramatha nel distretto di Kendrapara di recente. Molte tartarughe avevano deposto le uova in fosse scavate da altre, distruggendo migliaia di uova, ha detto Nayak. Da quando la spiaggia era piena di migliaia di tartarughe nidificanti, molte femmine erano tornate in mare e sarebbero emerse dopo pochi giorni per deporre le uova, ha aggiunto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le uova normalmente impiegano 45 giorni per schiudersi. Piccoli cuccioli escono e si dirigono verso il mare dopo la schiusa. Ai turisti è stato impedito di visitare Rushikulya a causa del blocco a livello nazionale per il Coronavirus in atto dal 24 marzo. Ma i ricercatori di tartarughe e gli ambientalisti sono stati autorizzati a visitare i siti di nidificazione, ha detto Nayak. Circa 25 guardie forestali e ricercatori di tartarughe stanno ora sorvegliando la spiaggia di nidificazione e il mare per proteggere le tartarughe e le loro uova, ha detto Rabindranath Sahu, un ricercatore di tartarughe.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sahu è anche il segretario del Rushikulya Sea Turtle Protection Committee (RSTPC) del villaggio di Puranabandha vicino alla spiaggia di Rushikulya. Per garantire la sopravvivenza delle tartarughe, il quarantenne Sahu e i membri del suo team di RSTPC raccolgono le uova e le seppelliscono in molti vivai recintati, dove vengono incubate in sicurezza per circa due mesi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una tartaruga può deporre in media da 80 a 100 uova ogni volta. Ogni stagione della nidificazione, Sahu scaccia corvi e sciacalli mentre cercano di attaccare le tartarughe.
Le uova di tartaruga sono state vendute nei villaggi vicini per pochi spiccioli per chilo circa tre decenni fa“, ha detto il 67enne Saroj Sahu del villaggio di Puranabandha. Ma ora gli abitanti del villaggio proteggono le tartarughe con l’aiuto di funzionari forestali.

Fonte:downtoearth.org.in

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.