Press "Enter" to skip to content

Da oggi si può trasformare l’olio da cucina usato in detersivo ecologico.

Stanchi di accumulare olio da cucina usato? Ebbene, d’ora in poi potrete approfittarne per la pulizia grazie a SOUJI, un composto che, mescolato all’olio filtrato per un minuto, lo trasforma in un detersivo liquido per il bucato. Il prodotto non solo previene la cattiva gestione dei rifiuti, ma è molto più rispettoso dell’ambiente rispetto ad altri detergenti in quanto non contiene soda caustica . Viene fornito in una fantastica bottiglia di cartone riciclato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’idea, lanciata da un ingegnere ambientale spagnolo, è semplice: si acquista una bottiglia di questo prodotto e, con essa, si può riciclare l’olio vegetale usato di qualsiasi tipo, come l’ olio d’oliva , di cocco o di girasole . Dopo aver riempito il contenitore e mescolato energicamente, si ottiene il sapone liquido. Una bottiglia di SOUJI consente di riciclare fino a 230 millilitri di olio esausto dopo la cottura con esso. Come potete vedere nel video, questa idea ha lo scopo di promuovere il riciclo dell’olio vegetale e frenare l’impatto ambientale prodotto scaricandolo negli scarichi . Da qui il suo nome, SOUJI, pulizia in giapponese, scelto da “la grande responsabilità della cultura giapponese con l’ordine e la pulizia dell’ambiente“, affermano i promotori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Pulire il pianeta da un prodotto per la pulizia degli indumenti è quindi la premessa di questa innovazione, che però si presta anche ad essere impiegata nella pulizia completa della casa. Nonostante l’utilizzo di oli usati, il detergente risultante non trattiene il cattivo odore ma piuttosto fornisce un aroma fresco e pulito, secondo i suoi promotori. Il sapone liquido ottenuto dal riciclo dell’olio contiene una minima percentuale di fosfati , che ne riduce l’impatto ambientale. Per questo, inoltre, il prodotto viene venduto in un contenitore biodegradabile, precisamente in una bottiglia da un litro con 770 milligrammi di composto, a cui può essere aggiunto l’olio. Se, invece di riciclare così tanta quantità, il consumatore opta per una miscela più piccola, qui è possibile accedere a un calcolatore che fornirà le proporzioni corrette.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Usare SOUJI “significa aiutare a pulire il nostro pianeta e la nostra casa” , difendere i promotori del prodotto, che invitano anche a “un consumo più responsabile” . Quindi, se siete tra quelli che non sanno molto bene cosa fare con l’olio in eccesso dopo la cottura e vogliono ritirare il guanto, questa idea è già in vendita a 14,95 € a bottiglia da litro e 9,95 € a sacchetto, attraverso SOUJI o nella sezione di La Biosfera a El Corte Inglés. Lo abbiamo provato e ci è piaciuto moltissimo, un prodotto altamente consigliato. Poiché il prezzo rappresentava un ostacolo per molti nell’acquisto di questo prodotto, hanno rilasciato un nuovo formato di confezionamento, si tratta di un bag in box da 20 litri con una bottiglia riutilizzabile, per creare la miscela, destinata al settore HOREC È già utilizzato da diversi ristoranti. E può essere utilizzato anche nei magazzini sfusi o semplicemente da condividere con la famiglia, per ridurre l’uso di imballaggi e abbassare il costo del prodotto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.