L’estratto di cipolla può attenuare l’edema cerebrale secondo uno studio scientifico

L’edema cerebrale consiste in una grave alterazione del sistema nervoso centrale dovuta all’eccessivo accumulo di fluidi intracellulari ed extracellulari a livello cerebrale. L’edema cerebrale è un’importante causa di ipertensione endocranica. Nel 2012, uno studio scientifico ha sottolineato potenziali aspetti benefici del consumo di cipolla nella cura di questa malattia:

Obiettivo dello questo studio è stato quello di esaminare i potenziali effetti benefici dell’estratto di cipolla sull’edema indotto dall’ischemia cerebrale e sulla disfunzione della barriera emato-encefalica (BBB). Vengono indagati i possibili meccanismi sottostanti, in particolare quelli legati agli effetti antiossidanti dell’estratto di cipolla. Metodi: 

L’ischemia cerebrale è stata indotta dall’occlusione dell’arteria cerebrale media (MCAO) per 2 ore seguita da riperfusione nei topi. I topi sono stati trattati per via endovenosa con estratto di cipolla 30 minuti prima dell’MCAO. L’edema cerebrale e l’iperpermeabilità BBB sono stati valutati rispettivamente mediante la misurazione del contenuto di acqua cerebrale e dello stravaso blu di Evans. La rottura delle proteine ​​della giunzione stretta è stata esaminata mediante colorazione immunoistochimica. Il livello di malondialdeide è stato determinato utilizzando il metodo dell’acido tiobarbiturico. Le attività della glutatione perossidasi e della catalasi sono state determinate mediante saggio spettrofotometrico. Risultati:

- Prosegue dopo la pubblicità -

I ricercatori hanno appurato che il contenuto di acqua cerebrale nell’emisfero ischemico è stato significativamente ridotto dal trattamento con estratto di cipolla. L’estratto di cipolla ha anche avuto un effetto significativo sia sulla diminuzione dello stravaso blu di Evans che sull’inibizione della zonula occludens-1 e sulla distruzione dell’occludina causata dall’ischemia cerebrale. Inoltre, l’estratto di cipolla ha impedito in modo significativo la riduzione indotta dall’ischemia cerebrale delle attività della catalasi e della glutatione perossidasi e l’aumento del livello di malondialdeide nel tessuto cerebrale. Conclusione:

 i risultati di questo studio dimostrano che l’estratto di cipolla previene l’edema cerebrale, l’iperpermeabilità del BBB e la rottura delle proteine ​​a giunzione stretta, forse attraverso i suoi effetti antiossidanti nel modello MCAO del topo. Questo studio suggerisce che l’estratto di cipolla può essere un nutriente benefico per la prevenzione della funzione BBB durante l’ischemia cerebrale. Fonte: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22771051.

- Prosegue dopo la pubblicità -