11 settembre: cosa ha provocato realmente il crollo delle due torri? C’è la ricostruzione/simulazione ma non ci sono prove certe (secondo il Governo americano) – video

Secondo le tesi ufficiali, dietro il tragico crollo delle “Torri Gemelle” avvenuto l’11 settembre del 2001, sarebbe avvenuto per concause legate all’ingresso degli aerei nella parte alta delle due strutture, che avrebbero così comportato in seguito il collasso delle due strutture. A distanza di 20 anni, si è tentato di ricostruire le dinamiche (e le cause) del crollo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il “mistero” del crollo delle torri lascia ancora perplessi e scettici molti esperti del mondo: se le torri erano così resistenti da poter attuire un contraccolpo del genere, perché sono crollate? Negli anni, questo dubbio ha alimentato narrazioni alternative, che vorrebbero l’11 settembre parto di un complotto architettato dai “poteri occulti” per far cedere i grattacieli e giustificare così l’opinione pubblica a scatenare una guerra contro il terrorismo in Afghanistan. Tuttavia, il Governo ha sempre rigettato questa tesi, confermando invece concause legate all’impatto degli aerei nel crollo delle torri. Attraverso immagini inedite e simulazioni animate, il National Institute of Standards and Technology (NIST) ha tentato di ricostruire le dinamiche dei due crolli, confermando però la mancanza di prove fisiche poiché “rimosse durante le operazioni” di soccorso e pulizia. Nel video che condividiamo qui sotto – pubblicato su YouTube dal NIST nell’ormai lontano 2009 – vengono descritti i dettagli di questo studio, che sottolineano come gli incendi su più piani nel WTC 7, che erano incontrollabili ma per il resto simili agli incendi verificatisi in altri edifici alti, hanno causato un evento straordinario. Il riscaldamento delle travi e del solaio avrebbe causato il cedimento di una colonna di supporto e della pavimentazione,delle due enormi strutture, provocando un crollo progressivo indotto dal fuoco che ha fatto crollare l’edificio. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le immagini del NIST sono diventate anche oggetto di analisi indipendente da parte di una nota Pagina Facebook scientifica italiana. Con questo, non si vuole “convincere” nessuno, ma tentare di analizzare nei dettagli quella che è stata la posizione del governo americano su di un episodio che ha stravolto la Storia dell’occidente, cui ricostruzione delle dinamiche ha da sempre occupato due posti paralleli, a metà tra la tragedia imprevedibile ed interpretazioni complottistiche. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link al video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.facebook.com/geologiapop/videos/4447889195302441/

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.