Scopri il mito delle reliquie di Maria Maddalena

Nel corso della storia, sono state generate molte leggende e miti su una donna che si sostiene possa essere la moglie di Gesù. Qui vi raccontiamo uno di loro. Nella chiesa di Vézelay in Provenza, in Francia, si trovano le reliquie di Maria Maddalena. Si tratta di oggetti che hanno generato molte polemiche, visto il numero di miti che si sono creati attorno ad essi. Soprattutto, il teschio di questa donna, che a loro dire profuma sempre di rose. Si dice che Maria Maddalena fosse con l’evangelista Giovanni e la madre di Gesù ad Efeso, nei suoi ultimi giorni di vita. Altre versioni dicono che i suoi resti e tutti i suoi oggetti di valore sono a Costantinopoli. Ma la storia che ha acquisito maggiore importanza è quella che associa Maddalena alla Francia . In questo si afferma che fuggì sulle rive della Gallia in compagnia di Lazzaro e delle sue sorelle per predicare il Vangelo. Alla fine, morì in una grotta in Provenza e le sue reliquie furono onorate a Vézalay, dove avrebbero sempre dovuto essere. Ma qualche tempo dopo, san Massimino affermò che il suo teschio si trovava nella sua Basilica.

FATTI SUGLI SCAVI E SUI MITI CHE SONO STATI GENERATI
Miti sull’odore delle rose dal teschio di María Mgdalena. Quando Maria Maddalena morì, il suo corpo fu sepolto e nascosto per secoli. Il 10 dicembre 1279 furono effettuati degli scavi per ordine del re di Napoli Carlo II, per la costruzione di una basilica gotica . E in cui vengono scoperti i resti di questa donna evangelista. Uno dei miti più trascendenti è quello di questo evento, in cui si narra che quando la tomba fu aperta per la prima volta un profumo di rose inondò l’ambiente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alcuni vescovi hanno assistito allo scavo e hanno affermato di vedere un pezzo di pelle sul cranio di Maddalena. Si tratta del luogo in cui Gesù l’ha toccata dopo la sua risurrezione, motivo per cui hanno chiamato questo pezzo di pelle ” noli me tangere ” . Con ciò intendevano che la pelle era ancora viva a causa del miracolo del tocco di Cristo. Tutte le sue ossa erano intatte, tranne quelle corrispondenti alla mascella. Questa parte ossea del suo volto era stata inviata a Roma prima dell’invasione del 710 dC. Tutte le reliquie di grande valore ritrovate furono ancora una volta nascoste in Francia, ma a Roma questa mandibola fu usata per venerarla per secoli. Il 6 aprile 1295, papa Bonifacio VIII donò l’osso mascellare per unire il cranio ed essere protetto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

DOVE SI TROVA IL TESCHIO DI MARIA MADDALENA?
Attualmente il teschio di Maria Maddalena può essere visto da religiosi e turisti dietro una grata di ferro nella cripta. In un passaggio che è sotto la basilica, passano alcune scale in pietra, situate e protette da un sarcofago di alabastro . E sebbene sia difficile vedere il teschio attraverso la griglia, alcuni testimoni assicurano che mantenga il suo caratteristico odore di rosa.

Fonte: bioguia.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.