Snack cheto fatti in casa: ecco come preparare “Keto Cheetos” (o “bignè al formaggio”) con soli 4 ingredienti – la ricetta

I Cheetos sono un popolare snack molto consumato negli Stati Uniti d’America ma anche in altri luoghi del mondo. La problematica legata alla ricetta tradizionale è rappresentata da un livello di carboidrati non indifferente, soprattutto per coloro che seguono una dieta low carbo o chetogenica. Come risolvere? La soluzione starebbe nel riproporre la ricetta in chiave “Keto”. Ecco come:

Se, attualmente, stai seguendo la dieta chetogenica, sarebbe opportuno pesare i tuoi ingredienti per ottenere subito delle informazioni dietetiche più accurate ed evitare così spiacevoli conseguenze. Un altro consiglio utile sarebbe quello congelare il formaggio. Per questa specifica ricetta è infatti importante che il formaggio possa essere grattugiato il più finemente possibile quando viene piegato nella pastella. Quindi, congelatelo per almeno un’ora prima di pulsare in un robot da cucina eviterà che il formaggio si trasformi in salsa quando viene pulsato. Cuocere i keto Cheetos, quindi lasciarli asciugare in forno. Questi Cheetos sono costituiti da una base di meringa, quindi cuociono a bassa temperatura e risulteranno più croccanti se lasciati asciugare in forno. Potresti scoprire che sono ancora un po’ flessibili mentre sono calde, ma diventano croccanti quando si raffreddano.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ho provato personalmente una manciata di ricette di Cheetos fatte in casa a casa, non per presunti benefici per la salute, ma perché sono una cuoca curiosa. Questa versione cheto è stata la mia preferita in assoluto. Sono croccanti e di formaggio e così facili da mangiare che potresti ritrovarti a mangiare un singolo lotto in una sola seduta. Vale la pena provarli, che tu mangi keto o no! Ecco cosa occorre per preparare questo delizioso snack chetogenico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

NGREDIENTI
1/2 tazzaformaggio cheddar affilato grattugiato (3 once)
4 albumi grandi, a temperatura ambiente
1/4 di cucchiainocremor tartaro
2 cucchiaifarina di mandorle macinata finemente (1 oncia)
Condimento per popcorn al formaggio ( facoltativo)

Stendere il formaggio grattugiato su un piatto e congelare per almeno 1 ora o fino a tutta la notte. Disporre 2 griglie per dividere il forno in tre e scaldare a 300°F. Foderare 2 teglie bordate con carta da forno; accantonare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Trasferire il formaggio congelato in un robot da cucina dotato di attacco lama. Frullare fino a formare briciole fini, da 12 a 15 impulsi; accantonare. Mettere gli albumi e il cremor tartaro in una planetaria munita di frusta. (In alternativa, usa uno sbattitore elettrico e una ciotola media.) Sbatti a velocità medio-alta fino a formare picchi rigidi, circa 5 minuti. Aggiungete il formaggio grattugiato e la farina di mandorle e incorporateli delicatamente a mano con una spatola di gomma, mantenendo più aria possibile negli albumi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Trasferire in una busta con chiusura a zip delle dimensioni di un quarto. Taglia un angolo inferiore della borsa con le forbici per fare un’apertura larga 1/4 di pollice. Versare la pastella in pezzi di 1 1/2 pollice sulle teglie preparate, tenendole il più vicino possibile senza toccarle. Varia la forma e la lunghezza per i risultati più cheeto-like.
Cuocere fino a doratura e per lo più asciutto, da 25 a 30 minuti. Spegnere il fuoco e continuare ad asciugare in forno caldo per altri 30 minuti. Buona fortuna a non mangiarli tutti in una volta. Non sei ancora convinta/o di come sia possibile creare cheetos chetogenici? A tal proposito, riportiamo qui sotto i link ad alcune video-ricette diffuse sul web:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.