Questo è il segreto della felicità, secondo Einstein (sono solo 17 parole)

Albert Einstein è diventato famoso per aver scoperto la teoria della relatività, ma non si occupava solo di questo, ma anche del nostro stato interiore, parlava spesso di felicità
È la felicità che stiamo cercando, ha detto a un intervistatore che gli ha chiesto cosa desiderassero di più gli umani nel 1931. Il genio era incuriosito quanto noi, nel capire quanto e sopratutto cosa potesse rendere qualcuno felice. Ha scoperto un’equazione che potesse risolvere questo enigma, si trova in una sua frase di ben 17 parole.

Dopo aver vinto il premio nobel nel 1922, Einstein si recò in Giappone e incontrò tantissimi ammiratori e quando un fattorino consegnò qualcosa nella sua stanza, lo scienziato invece di dargli la mancia in spiccioli gli consegnò una banconota con scritto 17 parole: “Una vita calma e modesta porta più felicità della ricerca del successo unita a una costante irrequietezza”. Non sapremo mai con certezza se questo sia stato un gesto voluto o casuale, al momento la banconota è proprietà di uno dei posteri del fattorino e nel 2017 è stata venduta a 2,56milioni di dollari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Einstein aveva ragione sulla felicità?
Sembra che Einstein avesse intuito qualcosa prima di qualsiasi altra psicologia o scienza affermasse sulla felicità. Sicuramente il concetto di felicità è molto personale, si può parlare di felicità se in un particolare momento della nostra vita riusciamo a mangiare la fetta della nostra torna preferita o a coccolare un cucciolo, oppure è felicità anche quella di essere soddisfatti di un periodo importante che stiamo vivendo. La felicità è un atto di equilibrio. Troppo impegno ti lascerà probabilmente solo e infelice. Non abbastanza ti lascerà dispiaciuto. E molto dipende da come segni i tuoi progressi. Stai giudicando da misure interne come padronanza e impatto o da misure esterne come gloria e denaro? Nemmeno Einstein è riuscito a racchiudere in 17 parole tutto ciò che tutti hanno bisogno di sapere sulla felicità.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ma la sua nota sulla “teoria della felicità” colpisce ancora qualcosa di importante che tutti possiamo trarre beneficio da tenere a mente. La felicità non è un concetto semplice. Ognuno di noi ha bisogno di definirlo individualmente per se stesso (e quelle definizioni possono cambiare nel tempo ), ma qualunque definizione tu scelga, stai molto attento allo sforzo infinito. Troppo spesso, inseguire il successo esterno ci lascia correre miseramente sul posto, senza avvicinarci alla contentezza.

Fonte: inc.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.