Uno studio conferma le proprietà antiossidanti del pistacchio e i suoi meccanismi protettivi contro le malattie

Le proprietà antiossidanti del pistacchio sono superiori a quelle di altri alimenti e proteggono dalle principali malattie. Se mangiamo almeno 49 pistacchi al giorno, avremo un potente alleato contro il colesterolo, il diabete e persino il cancro. A stabilirlo è uno studio realizzato dalla Cornell University , negli Stati Uniti, promosso dall’associazione americana Pistachio Growers dei coltivatori di pistacchi e pubblicato sulla rivista Nutrients.

Le proprietà antiossidanti del pistacchio sono superiori a quelle della maggior parte degli alimenti comunemente noti per il loro potere antiossidante, come mirtilli, melograni, ciliegie e barbabietole. Infatti i pistacchi, tra l’altro dalla frutta secca, sono uno dei componenti principali della dieta mediterranea, considerata anche nel 2022 come la più salutare nel 2022 per i suoi effetti protettivi contro la maggior parte delle malattie croniche, come le malattie cardiovascolari, il diabete, le malattie neurodegenerative e alcuni tipi di cancro .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il cibo più ricco di antiossidanti
Secondo il Dr. Ramón Estruch, del Dipartimento di Medicina Interna dell’Hospital Clínic de Barcelona, ​​”rispetto ad altra frutta a guscio, i pistacchi hanno una minore quantità di grassi e contenuto energetico, insieme ad un’alta percentuale di fibre (sia solubili che insolubili )., potassio, vitamine E e K, fitosteroli, alcuni carotenoidi, come la luteina e la zeaxantina, e anche composti fenolici, che ne spiegano la grande capacità protettiva nei confronti di numerose malattie.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli alimenti che contengono polifenoli hanno effetti antiossidanti e antinfiammatori, perché questo è un elemento che le piante sviluppano per proteggersi da parassiti, siccità e virus “, spiega il professor Ramón Estruch, che ha trascorso 30 anni a ricercare l’influenza del cibo sulla salute umana . .

Sottolinea inoltre che molti alimenti della dieta mediterranea hanno effetti antitumorali.Il medico sottolinea che la capacità antiossidante del pistacchio è superiore alla maggior  degli alimenti ricchi di antiossidanti e la sua capacità antiproliferativa sulle cellule tumorali del colon, del fegato e del cancro al seno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Consumare solo 30 grammi di pistacchio al giorno per ridurre la pressione sanguigna, facilitare la funzione endoteliale e ridurre la rigidità arteriosa, migliorare il profilo lipidico e persino ridurre al minimo l’incidenza del diabete.

- Prosegue dopo la pubblicità -

CRESCITA DI BATTERI SANI
Ecco perché, sottolinea Estruch, “il consumo regolare di 49 pistacchi, circa 30 grammi al giorno, riduce la pressione arteriosa (facilitando la sintesi dell’ossido nitrico, un potente vasodilatatore); facilita la funzione endoteliale e riduce la rigidità arteriosa (nuovi fattori di rischio vascolare); migliora il profilo lipidico (riducendo il colesterolo totale e soprattutto il colesterolo dannoso – colesterolo LDL); minimizza l’incidenza del diabete (in quanto è un alimento a basso indice glicemico)“.

Estruch aggiunge anche la proprietà di favorire la crescita di una sana flora batterica intestinale grazie al suo alto contenuto di fibre che, una volta fermentate, vengono convertite in acidi grassi a catena corta, come il butirrato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il promotore della dieta mediterranea indica che: “Tutti questi meccanismi determinano che le persone che consumano frequentemente queste noci presentano una riduzione di quasi il 20% della mortalità totale e una riduzione di quasi il 30% del rischio di soffrire di complicanze cardiovascolari maggiori, come infarto miocardico, incidente vascolare morte cerebrale o cardiovascolare .

“Eravamo entusiasti di vedere che la capacità antiossidante del pistacchio era così elevata. Quando abbiamo confrontato i valori di altri alimenti popolari per il loro alto contenuto di antiossidanti utilizzando gli stessi metodi, abbiamo scoperto che l’attività antiossidante del pistacchio era superiore a quella di altri alimenti che sono stati tradizionalmente considerati potenti antiossidanti. È il caso di mirtilli, ciliegie e barbabietole” “, ha affermato Rui Hai Liu, professore di Scienze alimentari alla Cornell University.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.