Prima dell’invenzione della sveglia meccanica, come facevano i lavoratori ad essere puntuali? Ecco la storia dei Knocker Uppers

Prima dell’avvento della sveglia meccanica, come facevano le persone a svegliarsi in tempo per andare a lavorare? Fino agli anni ’70 in alcune zone della Gran Bretagna, molti lavoratori venivano svegliati dal rumore di un colpetto alla finestra della loro camera da letto. Fuori per strada vi era una figura con un grosso bastone che camminava alla buon ora verso il suo prossimo cliente, ma di chi si tratta?

Si chiamavano i “knocker upper” erano uno spettacolo comune in Gran Bretagna, in particolare nelle città dei mulini del nord, dove la gente lavorava a turni, o a Londra dove i portuali osservavano orari insoliti, governati com’erano dalle maree incostanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Scendevano per strada con i loro pali lunghi e grandi“, ricorda Paul Stafford, un artista di 59 anni cresciuto sopra un negozio a Oldham.Dormivo con mio fratello nella stanza sul retro al piano di sopra e i miei genitori dormivano nella parte anteriore. Solo tre o quattro colpetti e poi si sarebbe spento. Non l’abbiamo mai sentito nella parte posteriore, anche se svegliava mio padre nella parte anteriore.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mentre l’attrezzo standard era un lungo bastone simile a una canna da pesca, venivano impiegati altri metodi, come martelli morbidi, sonagli e persino sparapiselli.

I portuali del fiume Tamigi dovevano alzarsi presto per caricare e scaricare merci con l’alta marea. Un problema che i knocker dovevano affrontare era assicurarsi che i lavoratori non venissero svegliati gratuitamente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando questa figura ha cominciato a essere un commercio regolare, eravamo soliti bussare o suonare alle porte dei nostri clienti”, ha detto la signora Waters, una knocker nel nord dell’Inghilterra, a un giornalista incuriosito del quotidiano canadese Huron Expositor nel 1878.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Spesso però venivano svegliati anche i vicini che non erano clienti e magari non volevano nemmeno essere svegliati. La soluzione trovata fu la modifica di un lungo bastone, con cui picchiettare sulle finestre delle camere da letto dei loro clienti, abbastanza forte da svegliare quelli previsti ma abbastanza dolcemente da non disturbare gli altri.

I knocker uppers operavano nei villaggi delle miniere di carbone svegliando gli uomini per i loro turni. Il commercio si diffuse rapidamente in tutto il paese, in particolare nelle aree in cui i lavoratori mal pagati dovevano lavorare a turni ma non potevano permettersi i propri orologi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Charles Dickens fa riferimento al parto in Grandi speranze e compare anche nella storia degli omicidi di Jack lo Squartatore nell’est di Londra. Dickens vi fece accenno di sfuggita nel suo romanzo Grandi speranze.

Caroline Jane Cousins ​​affettuosamente conosciuta come Granny Cousins ​​è nata nel Dorset nel 1841 ed è diventata l’ultima knocker superiore di Poole, svegliando i lavoratori del birrificio ogni mattina fino al pensionamento nel 1918.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un’altra ben nota knocker era la signora Bowers, di Greenfield Terrace a Sacriston, nella contea di Durham. Era uno spettacolo familiare per le strade con il suo cane Jack. Si svegliava ogni giorno all’una di notte e lasciava il suo letto caldo per svegliare i minatori durante il primo turno.

Ha iniziato a lavorare durante la prima guerra mondiale e ha continuato per molti anni, secondo Beamish, il Living Museum of the North. Granny Cousins ​​ha svegliato i residenti di Poole tra il 1901 e il 1918.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il commercio correva anche nelle famiglie. Mary Smith, che usava una sparapiselli, era una famosa nell’est di Londra e sua figlia, chiamata anche Mary, seguì le orme di sua madre. Si ritiene che quest’ultimo sia stato uno degli ultimi knocker della capitale, secondo il signor Jones.

Con la diffusione dell’elettricità e delle sveglie a prezzi accessibili, tuttavia, questo mestiere si è estinto nella maggior parte dei luoghi negli anni Quaranta e Cinquanta. Eppure è continuato ancora in alcune sacche dell’Inghilterra industriale fino all’inizio degli anni ’70, immortalato in canzoni di artisti del calibro del cantautore folk Mike Canavan.

- Prosegue dopo la pubblicità -

#sveglia #800 #900 #storia #lavoratori #orologi #orario

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.