Se i bambini non dicono di avere ansia ma “mi fa male lo stomaco!”

Secondo la Medicina, il dolore allo stomaco in un bambino può essere causato dall’ansia. Lo stress e l’ansia possono alterare la motilità del tubo digerente, causando disturbi come mal di stomaco, nausea, vomito, diarrea o stitichezza. In particolare, l’ansia può provocare:

  • Aumento della produzione di acido gastrico, che può causare gastrite o ulcera gastrica.
  • Spasmi muscolari a livello dello stomaco e dell’intestino, che possono causare dolore, gonfiore e difficoltà digestive.
  • Alterazioni della peristalsi intestinale, che possono causare diarrea o stitichezza.

Inoltre, l’ansia può rendere il bambino più sensibile al dolore, quindi anche un dolore allo stomaco di lieve entità può essere percepito come più intenso. I sintomi di ansia associati al dolore allo stomaco in un bambino possono includere:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Ansia, preoccupazione o nervosismo
  • Difficoltà a concentrarsi o a dormire
  • Irritabilità o aggressività
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Respiro affannoso
  • Palpitazioni

Se il bambino presenta questi sintomi, è importante rivolgersi al pediatra per escludere la presenza di un’altra causa organica del dolore allo stomaco. In caso di diagnosi di disturbo d’ansia, il pediatra potrà consigliare le terapie appropriate per aiutare il bambino a gestire l’ansia e a ridurre i sintomi fisici ad essa associati. Ecco alcuni consigli per aiutare il bambino a gestire l’ansia e a ridurre il dolore allo stomaco:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Insegnare al bambino tecniche di rilassamento, come la respirazione profonda o la meditazione.
  • Creare un ambiente calmo e rilassante per il bambino.
  • Aiutare il bambino a identificare le situazioni o gli eventi che causano ansia e a sviluppare strategie per affrontarli.
  • Se il bambino è in età scolare, parlare con gli insegnanti per aiutarli a comprendere e sostenere il bambino.

Se l’ansia è grave o interferisce con la vita quotidiana del bambino, è importante rivolgersi a un professionista della salute mentale. Recenti statistiche ci hanno mostrato che almeno 1 bambino su 8 sviluppa un disturbo d’ansia. Se non trattato, il disturbo d’ansia iniziale può tradursi in difficoltà nel mantenere e sviluppare connessioni con i propri coetanei, gravi disturbi del sonno e dipendenza da sostanze . Purtroppo, l’ansia non trattata può far sì che tuo figlio si senta inutile e, a sua volta, potrebbe non eccellere a livello accademico, impedendogli di raggiungere il suo pieno potenziale. La depressione è spesso anche il risultato di un disturbo d’ansia infantile non trattato. Quindi, come possiamo fare la differenza nell’esito di questo scenario spesso tragico? Impara a prestare attenzione al grido di aiuto di tuo figlio. A volte, la loro espressione di ansia sarà molto diversa da quanto ti aspetteresti, quindi è utile rimanere in sintonia con i fattori scatenanti.

#ansa #bambini #salute #stomaco #medicina

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.