Nuova scoperta: Nessie sarebbe un’anguilla gigante

Sembrerebbe che il famosissimo mostro di Loch Ness non sia nessun dinosauro, nè pesce gigante, nè mostro, ma con più probabilità si tratta di un anguilla gigante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

E’ il risultato di uno studio effettuato dall’Università, neozelandese di Otago, Il team ha analizzato il Dna presente nelle acque del lago scozzese.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’idea che si trattasse di anguilla gigante è la prima delle teorie che fu presa in considerazione dopo il primo avvistamento nel 1933, ma fu subito abbandonata.
Abbiamo trovato una gran quantità di Dna di anguille, abbondanti in molti dei campioni raccolti in diversi punti del lago“, ci dicono i ricercatori “Anche se le teorie di rettili estinti hanno preso il sopravvento in realtà ci sono state continue segnalazioni di anguille molto grandi“. Le dimensioni di un anguilla europea non dovrebbe normalmente superare i 1,5 metri di lunghezza, mentre chi dice di aver visto Nessie, parla di dimensioni maggiori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dai dati raccolti non si evince quali siano le dimensioni delle anguille del lago, ma nel 1865 c’è stato un avvistamento simile nel lago di Leurbost, si parlava in questo caso di un serpente gigante e tutto fa presagire ad un anguilla.
Nel dna raccolto dalle acque è risultato esserci la presenza di: 11tipi di pesci, tre di anfibi, 22 di uccelli e 19 di mammiferi. Ma ci sono state anche alcune scoperte:

E’ emersa anche la presenza di microorganismi, non conosciuti prima d’ora.Loch Ness è immenso e i segnali del Dna nell’acqua si dissolvono rapidamente. C’è la possibilità che i campionamenti siano stati fatti nel posto sbagliato nel momento sbagliato o che il metodo utilizzato non possa rilevare Nessie perché la sua sequenza di Dna non coincide con nessuna di quelle presenti nel database” ci dicono i ricercatori. Quindi per chi spera che esista il famoso “Nessie” c’è ancora una speranza.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.