Press "Enter" to skip to content

Cammini stupendi da fare in Italia: i migliori itinerari a piedi

Quest’anno l’ideale sarebbe organizzarsi per visitare l’Italia e perchè non riscoprirla con dei percorsi a piedi ecologici e che fanno bene anche alla salute: percorsi antichi. Strade religiose, borghi antichi e panorami mozzafiato, ecco l’Italia che ci piace. L’Italia è tutta da scoprire e i cammini in particolari ce ne sono per tutti i gusti, vediamo nello specifico i più belli e affascinanti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Prima di partire sarebbe l’ideale iniziare una minima preparazione e allenamento e inoltre bisogna organizzare l’itinerario con tutte le tappe da rispettare. Ecco una serie di cammini in tutta Italia:

- Prosegue dopo la pubblicità -

LA VIA DEGLI ABATI
Si tratta di un cammino religioso e collega  Pavia a Pontremoli. In piena Pianura Padana viene attraversato l’Appennino piacentino e parmense, arrivando in Lunigiana. Nel percorso ci sono strade sterrate, sentieri nei boschi ed antichi tratturi la durata è di circa 8 giorni.

VIA DEGLI DEI
E’ un antico cammino della Flaminia Militare di circa 130 km, collega Bologna a Firenze. Seguendo il percorso si puà ancora ammirare l’antico selciato della via romana attraverso i boschi fitti dell’Appennino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

CAMMINO DI SANT’ANTONIO
Si tratta di un percorso religioso che collega  Padova al Santuario de La Verna. Le tappe possono variare da 21 a 23 in base al punto da cui si parte . C’è un sito ufficiale su cui si possono raccogliere informazioni molto utili su questo cammino.

CAMMINO DI SAN BENEDETTO
Un meraviglioso percorso che parte da Norcia (dove è nato il Santo)le tappe sono 16, e il cammino è di circa 300km, l’ultima meta è Montecassino, nella valle del Liri. Si attraversano i Monti Sibillini e il monte Subiaco, in cui si possono ammirare alcuni monasteri benedettini più belli d’Italia.

CAMMINO DEI BRIGANTI
E’ un cammino di circa 7 giorni i sentieri  battuti risalgono a circa 150 anni fa, attraversati dai briganti della Banda di Cartore, uomini clandestini e violenti. Si attraversano la Val de Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino. Si parte dal comune di Sante Marie e anche l’arrivo è nello stesso punto è un cammino circolare, in provincia dell’Aquila.

- Prosegue dopo la pubblicità -

VIA DELLA TRASUMANZA
Si tratta di antichi tratturi della transumanza si possono percorrere si a piedi che in bicicletta Si attraversano boschi e valli e collega l’Abruzzo alla Puglia . Quello più importante è il tratturo magno collega l’Abruzzo al tavoliere delle Puglie attraversando Molise e la Basilicata.

VIA FRANCIGENA
E’ il cammino religioso più famoso in Italia. Ci sono molte varianti che spesso si uniscono tra loro e la meta da raggiungere è sempre la stessa: San Pietro a Roma. Si può percorrere sia  piedi che in bicicletta. Altre varianti della via Francigena partono dal sud come dalla Sicilia o dal Salento e arrivano sempre a Roma.

SENTIERO DEGLI DEI
Di cui abbiamo già parlato in un altro articolo. Di circa 8 km attraversa le meraviglie della Costiera Amalfitana, da Agerola a Positano. Viene chiamato Sentiero degli Dei perché secondo la leggenda venne attraversato dagli  Dei Greci per salvare Ulisse dalle sirene.

- Prosegue dopo la pubblicità -

SENTIERO DELLO SPIRITO
Si tratta di un cammino di circa 4 giorni in un paesaggio selvaggio e molto particolare. Il percorso collega l’Abruzzo alla Majella che proprio perchè quasi inaccessibile  era  rifugio perfetto per gli eremiti che si dedicavano alla preghiera e alla meditazione.Ci si riposa e dorme in rifugi di montagna o nei paesini che si trovano lungo il percorso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

STRADA DEI SETTEPONTI
Il cammino viene effettuato su un’antica via etrusca che percorre il Valdarno Superiore dalle porte di Firenze a quelle di Arezzo. Attraversa  vigneti,  borghi medioevali e per il panorama scenografico delle Balze del Valdarno (curiose formazioni geologiche di argilla). E’ di circa60 km e si può percorrere a piedi o in bicicletta.

CAMMINO 100 TORRI
E’ un percorso da fare in Sardegna riesce a far percorrere la costa sarda per circa 2km senza mai allontanarsi dal mare .Si chiama così  perchè lungo il percorso ci sono 105 torri di avvistamento. Sul sito ufficiale del 100 Torri ci sono mappe da scaricare e informazioni sul percorso. Si può riposare in agriturismi, campeggi e anche case private. Se ne può percorrere anche solo un tratto e il cammino è suddiviso in due sotto cammini: quello orientale e quello occidentale con un totale di 70 tappe.

CAMMINO FRANCESCANO DELLA MARCA
E’ un cammino poco conosciuto tra Umbria e Marche sulle tracce di San Francesco d’Assisi. E’ un percorso davvero suggestivo e attraversa zone incontaminate: boschi, campagne e colline.

CAMMINO CELESTE
Un cammino di circa 200km che collega Aquileia nel Friuli al monastero sul monte Lussari, a 1790 m s.l.m.  . Ci si può fermare nei rifugi alpini per poi ripartire il giorno successivo.

CAMMINO MATERANO
Il Cammino Materano è uno dei percorsi più belli del su Italia e ha 4 differenti itinerari che collegano la Puglia e la Basilicata. I percorsi prevedono l’immergersi in cammini storici  da un monastero all’altro fino ad arrivare in tutti e quattro i casi ai Sassi di Matera.

CAMMINO DELLE TERRE MUTATE
Il Cammino delle Terre Mutate è un cammino molto suggestivo e  attraversa tutti i luoghi del centro Italia colpiti dal sisma del 2016. Da Fabriano all’Aquila, si tratta di 200 km tra Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo. è un itinerario completamente immerso nella natura, avendo uno stretto contatto con tutte le popolazioni che son state colpite dal sisma.

CAMMINO DI SAN VICINIO
Ci troviamo nell’ Appennino Tosco-Emiliano, le tappe del cammino sono 14, ma possono essere differenziate in base al ritmo del proprio cammino. Questo percorso si estende su sentieri e strade sterrate a contatto con il bosco. Il percorso è ad anello che parte e ritorna a Sarsina.

CAMMINO DI SAN VILI
Viene anche considerato “il piccolo cammino di Santiago” italiano. Si sviluppa in Trentino, da Trento a Madonna di Campiglio. Vi sono due varianti di cammino, uno per esperti e l’altro per i meno esperti, più facile.

CAMMINO SAN GIORGIO VESCOVO
Si attravera una delle zone più selvagge della Sardegna, la Barbagia, si seguono le tracce di San Giorgio Vescovo. E’ di circa 200 km ed è suddiviso in alcune tappe di 20 km l’una dall’altra. Vi sono sia zone interne, che zone vicino al mare come :Baunei ed Arbatax.

CAMMINO DI SAN TOMMASO
E’ un cammino che collega l’Abruzzo al Lazio esattamente da Ortona ( dove sono conservate le spoglie del Santo) a San Pietro. Questo cammino, ricorda quello di Santa Brigida che percorse 650 anni fa percorse questo itinerario da Roma ad Ortona per visitare le spoglie del Santo.

CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA
Attraversa il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, nel Sulcis-Iglesiente-Guspinese, ed è davvero meraviglioso da scoprire. Basti pensare che tutto il percorso è patrimonio  UNESCO e vi sono scoperte storiche, culturali, ambientali e religiose dedicate a Santa Barbara( la Santa dei minatori), tutte da scoprire. E’ lungo circa 386 km (407 con alcune varianti da effettuare in bici o cavallo) il percorso è ad anello.

CAMMINO DI CARLO MAGNO IN VALCAMONICA
Si sviluppa lungo tutta la Valle Camonica. Prevede la presenza di antichi sentieri e vecchie vie, utilizzate dagli antichi per collegare i vari paesini di montagna. E’ lungo circa 100 km ed è diviso in 5 tappe, una media di circa 18 km al giorno.

CAMMINO DI ASSISI
E’ un viaggio alla scoperta di San Francesco e di Sant’Antonio e ci ritroveremo tra tra eremi e foreste sacre.  E’ un percorso di 300 chilometri, 13 tappe: collega Dovadola, in provincia di Forlì, ad Assisi, attraversando borghi, foreste sacre e vallate rigogliose. Nella prima parte si attraversano le foreste tosco-romagnole del Parco del Casentino, nella seconda parte invece si arriva nei luoghi abitati più pianeggianti. Per riposare e dormire vi sono parecchi rifugi dove fermarsi.

VIA DI FRANCESCO
Un percorso spirituale che segue le orme del Santo e Si attraversa tutta l’Umbria passando per  Toscana e Lazio. Si incontreranno lungo il cammino luoghi diventati fondamentali per la vita spirituale del Santo. Si parte dal Santuario La Verna in Toscana, oppure da Roma.

CAMMINO DI DANTE
E’ un cammino ad anello e misura circa 380 km suddiviso in 20 tappe. Si attraversano Romagna e  Toscana, sulle tracce di Dante. La partenza è dalla tomba di Dante a ravenna e si arriva al Museo casa di Dante a Firenze.

VIA MATILDICA
Lungo circa 300 km attraversa alcuni dei posti più importanti a livello storico e culturale dell’Italia. Si parte dal Po, e attraversando colline e montagne del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, si arriva fino alle valli della Garfagnana nei territori di Matilde di Canossa.

VIA POSTUMIA
Il cammino di Via Postumia attraversa il Nord italia da Est a Ovest e passa per città d’arte, borghi e natura incontaminata. La via Postumia era una delle più importanti vie consolari romane. La strada oggi non ricalca questa via, è stata completamente tracciata, attraversa il nord italia e conduce fino al Cammino di Santiago. Parte dal Friuli Venezia Giulia, attraversa Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, per giungere in Liguria. La via è completamente tracciata ed percorribile anche solo per piccoli tratti, potrete stimare una media di cammino di circa 20-25 km al giorno.

Fonte:zingarate.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

 

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.