Stufe a pellet, come funzionano e in cosa consistono

Le stufe a pellet funzionano diffondendo il calore generato dalla combustione del pellet. Analizzando tutti i componenti di una stufa a pellet possiamo capire come funziona. Le stufe a pellet sono composte da:
-Carro armato.
-Infinito.
-Focolare o bruciatore.
-Candela ad incandescenza.
-Ventilatori o tubi di scambio.
-Fasci di tubi.
-Condotto fumi.
Vedremo nel dettaglio qual è il ruolo di ciascuno di questi componenti.

Cosa sono i pellet?
Ma partiamo dall’inizio… cosa sono i pellet? I pellet sono realizzati con legno che può provenire da foreste, scarti di segheria o legno riciclato (purché non presenti tracce di vernice o colla che potrebbero essere dannose se bruciate). La materia prima viene ridotta in segatura , pressata in piccoli cilindri e distribuita per l’utilizzo nelle stufe a pellet. Sia la materia prima che il prodotto finale sono completamente naturali. La lignina ha un’elevata capacità legante, che tiene insieme pezzi di legno fini e conferisce loro la forma cilindrica desiderata. Più il legno viene compresso, più efficiente sarà il pellet (cioè per la stessa quantità di calore generato, saranno necessari meno pellet).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il pellet è il combustibile (biocarburante) che alimenta le stufe a pellet. Componenti e funzionamento delle stufe a pellet. Quando è il momento di alimentare la stufa, il pellet viene caricato manualmente nel serbatoio della stufa. Quando la stufa è accesa, la coclea trasporta il pellet alla stufa, dove avviene la combustione. I ventilatori distribuiscono il calore generato nell’ambiente da riscaldare. Diamo un’occhiata ai componenti delle stufe a pellet per capire come funzionano.
Tramoggia Stufa a Pellet – La tramoggia è un semplice contenitore a cui si accede solitamente come se si aprisse un cassetto per caricare il pellet.
La coclea – La coclea nelle stufe a pellet è un dispositivo per dosare la quantità di pellet e trasferirla dalla tramoggia alla stufa. Ha la forma di una lunga coclea le cui bobine spostano il pellet da un vano all’altro della stufa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il bruciatore – Il bruciatore è il cuore della stufa, dove avviene la combustione. Una volta nel bruciatore, il pellet brucia e genera il calore prodotto dalla stufa a pellet. Il processo di combustione inizia con la candela, che altro non è che una resistenza elettrica. Il calore prodotto viene scambiato con l’ambiente da riscaldare tramite ventilatori o tubi di scambio. Le stufe non generano solo calore, ma anche cenere e fumi di combustione. Una delle caratteristiche delle stufe a pellet, e motivo della loro grande efficienza, è la loro capacità di riutilizzare gran parte del calore prodotto durante la combustione, permettendo ai fumi di combustione di circolare all’interno della stufa.

I tubi : sono responsabili del ricircolo dei fumi di combustione in modo che disperdano il calore in eccesso all’interno della stufa, in modo che quando vengono espulsi attraverso il camino abbiano temperature di circa 80 gradi (rispetto a quelli prossimi ai 300 gradi che si possono raggiungere appena prodotti).
Il camino – è dove viene espulso il fumo residuo.
Analizzando tutti i componenti di una stufa a pellet se ne può comprendere il funzionamento. È affascinante capire come sono fatti i piccoli pellet di legno e come sono in grado di produrre calore in modo sostenibile mentre passano attraverso la stufa. Speriamo di averti chiarito il sistema.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.