Turchia – Curdi: una guerra devastante che in troppi casi l’Occidente dimentica

Il fumo sale dalla città siriana di Ras al-Ain lunedì, sesto giorno dell’operazione militare turca contro le forze curde.Ozan Kose / AFP – Getty Images – nbcnews.com

Il conflitto curdo-turco [nota 2] è un conflitto armato tra la Repubblica di Turchia e vari gruppi di ribelli curdi [87] che hanno chiesto la separazione dalla Turchia per creare un Kurdistan indipendente , [44] o hanno tentato di assicurarsi l’ autonomia [88] e maggiori diritti politici e culturali per i curdi all’interno della Repubblica di Turchia . [89]

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il principale gruppo ribelle è il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) [90] ( in curdoPartiya Karkerên Kurdistanê ). Sebbene il conflitto curdo-turco si sia esteso a molte regioni, [91] la maggior parte del conflitto ha avuto luogo nel Kurdistan settentrionale , che corrisponde alla Turchia sudorientale. [92] La presenza del PKK nel Kurdistan iracheno ha portato le forze armate turche a effettuare frequenti incursioni di terra e attacchi aerei e di artiglieria nella regione, [93] [94] [95] e la sua influenza nel Kurdistan sirianoha portato ad attività simili lì. Il conflitto è costato all’economia della Turchia tra i 300 ei 450 miliardi di dollari, principalmente in spese militari. Ha colpito anche il turismo in Turchia . [96] [97] [98]

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gruppo rivoluzionario, il PKK è stato fondato nel 1978 nel villaggio di Fis, Lice da un gruppo di studenti curdi guidati da Abdullah Öcalan . [99] La ragione iniziale addotta dal PKK per questo è stata l’ oppressione dei curdi in Turchia . [100] [101] A quel tempo, l’uso della lingua , dell’abbigliamento, del folclore e dei nomi curdi era vietato nelle aree abitate dai curdi. [102] Nel tentativo di negare la loro esistenza , il governo turco ha classificato i curdi come “turchi di montagna” durante gli anni ’30 e ’40. [102] [103] [104] Le parole “curdi”, “Il Kurdistan “, o “curdo”, è stato ufficialmente bandito dal governo turco. [105] [106] In seguito al colpo di stato militare del 1980 , la lingua curda è stata ufficialmente vietata nella vita pubblica e privata fino al 1991. [107] Molti di coloro che hanno parlato, hanno pubblicato , o cantato in curdo furono arrestati e imprigionati. [108]

- Prosegue dopo la pubblicità -
Veicoli devastati nel 2017

Il PKK è stato formato nel tentativo di stabilire diritti linguistici, culturali e politici per la minoranza curda turca. [109] Tuttavia, l’ insurrezione su vasta scala non iniziò fino al 15 agosto 1984, quando il PKK annunciò una rivolta curda. Dall’inizio del conflitto sono morte più di 40.000 persone, la stragrande maggioranza dei quali erano civili curdi. [110] Entrambe le parti sono state accusate di numerose violazioni dei diritti umani durante il conflitto. La Corte europea dei diritti umani ha condannato la Turchia per migliaia di violazioni dei diritti umani. [111] [112] Molte sentenze sono legate alle esecuzioni sistematiche di civili curdi, [113] torture, [114]sfollamenti forzati, [115] villaggi distrutti, [116] [117] [118] arresti arbitrari , [119] e sparizione forzata o omicidio di giornalisti, attivisti e politici curdi.

Civili curdi in fuga dai bombardamenti turchi

[120] [121] [122] Gli insegnanti che fornivano e gli studenti che richiedevano l’istruzione in lingua curda sono stati perseguiti e condannati per aver sostenuto il terrorismo del PKK. [123] D’altra parte, il PKK è stato condannato a livello internazionale per l’uso di tattiche terroristiche , che includono massacri di civili , esecuzioni sommarie , attentati suicidi ebambini soldato e coinvolgimento nel traffico di droga . [124] [125] L’organizzazione è storicamente responsabile dell’incendio di scuole e dell’uccisione di insegnanti accusati di “aver distrutto l’identità curda”, attacchi agli ospedali che hanno provocato la morte di medici e infermieri e il rapimento di turisti stranieri per riscatto. [126] [127]

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel febbraio 1999, il leader del PKK Abdullah Öcalan è stato arrestato a Nairobi , in Kenya , da un commando turco [128] e portato in Turchia, dove rimane in prigione su un’isola nel Mar di Marmara . [129] La prima insurrezione durò fino al marzo 1993, quando il PKK dichiarò un cessate il fuoco unilaterale . [130] I combattimenti ripresero lo stesso anno. [131] Nel 2013, il governo turco ha avviato colloqui con Öcalan. A seguito di negoziati principalmente segreti, sia lo stato turco che il PKK hanno messo in atto un cessate il fuoco ampiamente riuscito. Il 21 marzo 2013 Öcalan ha annunciato la “fine della lotta armata” e un cessate il fuoco con colloqui di pace. [33] [132]

- Prosegue dopo la pubblicità -
Le persone siedono per terra vicino a un edificio distrutto nella città curda di Kobani, nel nord del governatorato di Aleppo, Siria, 25 febbraio 2021. – Delil Souleiman/AFP via Getty Images

Il 25 luglio 2015 il conflitto è ripreso quando l’aviazione turca ha bombardato le posizioni del PKK in Iraq, [133] nel mezzo delle tensioni derivanti dal coinvolgimento turco nel conflitto Rojava-islamista in Siria . Con la ripresa delle violenze, centinaia di civili curdi sono stati uccisi da entrambe le parti e si sono verificate numerose violazioni dei diritti umani, tra cui torture, stupri e diffusa distruzione di proprietà. [134] [135] Parti sostanziali di molte città a maggioranza curda tra cui Diyarbakır , Şırnak , Mardin , Cizre , Nusaybin e La Yüksekova sono state distrutte negli scontri. [136]  Episodi che stanno facendo molto discutere se si pensa al silenzio assordante di una NATO – cui Turchia fa parte – che condanna (giustamente) ma che potrebbe anche intervenire su quello sopra citato. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un interessante video-approfondimento diffuso online:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti:

https://www.thetimes.co.uk/article/turkey-bombs-kurdish-city-of-afrin-2rqj69tmf

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.crisisgroup.org/europe-central-asia/western-europemediterranean/turkey/turkeys-pkk-conflict-kills-almost-3000-two-years

https://en.wikipedia.org/wiki/Kurdish%E2%80%93Turkish_conflict_(1978%E2%80%93present)

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.