Paradosso immobiliare: aumentano i prezzi delle case ma “il villaggio sarà sommerso dalle acque entro il 2054 per l’innalzamento del livello del mare”. Accade in Regno Unito

Il mercato immobiliare è alle stelle in tutto il mondo, rendendo quasi impossibile per i giovani ottenere dei finanziamenti adeguati alle loro capacità di spesa. Ma c’è un villaggio che prende la torta del “mercato immobiliare selvaggio“:

- Prosegue dopo la pubblicità -

il villaggio di Fairbourne a Gwynedd, nel Galles (Regno Unito). La piccola città sarà probabilmente sott’acqua entro il 2054 a causa del cambiamento climatico e del degrado delle infrastrutture, ma questo non impedisce alle persone di acquistare case e case vacanze lì, secondo il Manchester Evening News. Secondo il tracker del mercato immobiliare Rightmove, i prezzi delle case nel villaggio sono aumentati del 35% dal solo 2019. Questo nonostante il fatto che molte case saranno rase al suolo in 30 anni e le infrastrutture come il gas e l’elettricità saranno smantellate, secondo l’ Evening News. I residenti potrebbero anche essere costretti a pagare migliaia di sterline britanniche per far radere al suolo le loro case. Dopo il 2054, la diga del villaggio non sarà più mantenuta, lasciandola completamente vulnerabile all’innalzamento del livello del mare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Fairbourne sta subendo la stessa sorte di posti come Nefyn e Aberdyfi”, ha detto un residente che ha parlato con North Wales Live in condizione di anonimato. “La fine dell’anno scorso ho dato un’occhiata a Penrhyn Drive (sul lungomare) e sono rimasto sbalordito dal numero di proprietà che ora sono seconde case e affitti per le vacanze.” La triste realtà? Sembra che le persone che hanno fatto aumentare i prezzi delle case abbiano sostanzialmente calcolato che quando sarà sott’acqua, saranno morte. “Accettano ciò che accadrà qui, ma hanno un’età in cui potrebbero non esserci più tra 25 anni”, ha detto un residente all’Evening News. Fairbourne è tutt’altro che l’unico villaggio in via di estinzione, ma è uno dei pochi che ha riconosciuto l’imminente disastro ed è ancora fiorente, grazie al fatto che non si prevede che la catastrofe climatica colpirà durante la vita degli attuali acquirenti. Alcune città globali, come Giacarta , hanno deciso di trasferirsi  in nuove località meno soggette a inondazioni, ma altre, come Miami, stanno ignorando del tutto l’innalzamento del livello del mare.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.