Ecco cosa succede ad un feto se la mamma fuma in gravidanza: il tabacco può provocare gravi problemi cerebrali e causare SIDS.

Il fumo in gravidanza danneggia la respirazione di un nascituro – aumentando il rischio di sindrome della morte improvvisa del bambino (SIDS), secondo una nuova ricerca. La nicotina nel tabacco danneggia le cellule cerebrali che controllano la lingua, impedendole di muoversi e aprendo le vie aeree.

Conosciuti come neuroni ipoglossali, controllano un nervo che va dalla materia grigia alla parte inferiore della lingua. Nell’utero i bambini hanno brevi pause nella respirazione che durano pochi secondi prima che la lingua entri in azione e li rianimi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La scoperta, fatta dagli scienziati dell’Università dell’Arizona, suggerisce un potenziale meccanismo in base al quale i bambini smettono di respirare durante il sonno, portando alla SIDS. Negli esperimenti su ratti neonati, l’esposizione alla nicotina durante lo sviluppo ha inibito la funzione dei neuroni ipoglossali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’autrice principale, la dott.ssa Lila Wollman, ha dichiarato: “Questa menomazione può essere un fattore nella sindrome della morte improvvisa infantile nell’uomo“.

Normalmente, quando la respirazione è ostruita, come il blocco delle narici di un animale, un’inondazione di sostanze chimiche attiva le cellule cerebrali per muovere la lingua e aprire le vie aeree. A riposo, i neuroni esposti alla nicotina si sono comportati normalmente negli animali da laboratorio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tuttavia, durante il test dello stress respiratorio, non hanno risposto in modo così robusto rispetto a quelli di un altro gruppo di ratti che fungevano da controllo. Ciò ha comportato difficoltà respiratorie, afferma il team americano le cui conclusioni sono state pubblicate sulla rivista eNeuro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il dott. Wollman, neuroscienziato dell’Università dell’Arizona, ha spiegato: “Il nervo ipoglosso attiva i muscoli della lingua“.

La sua squadra ha esposto i ratti alla nicotina sia nell’utero che nei primi giorni di vita. Hanno quindi misurato l’attività elettrica dei neuroni ipoglossali durante la respirazione normale e quando la respirazione è sotto stress.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’esposizione fetale e precoce alla nicotina nei bambini umani potrebbe indebolire i loro riflessi respiratori, aumentando la loro suscettibilità alla sindrome della morte improvvisa del bambino di fronte a un’ostruzione respiratoria“, ha detto il dott. Wollman.

Ciò potrebbe portare a un’inibizione più intensa dei neuroni ipoglossali in risposta alla nicotina.“Il fumo è stato collegato al SIDS per anni – ma la ragione del collegamento è rimasta un mistero.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il numero di bambini che muoiono per cause inspiegabili sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna è diminuito sostanzialmente, ma 2.000 muoiono ancora di SIDS all’anno negli Stati Uniti. Nel Regno Unito, ci sono stati 0,5 decessi per ogni 1.000 nati vivi nel 2004, rispetto a 0,27 nel 2017, secondo l’Ufficio per le statistiche nazionali.

Gli esperti ritengono che la riduzione sia dovuta al minor numero di donne che fumano durante la gravidanza e alla maggiore consapevolezza delle pericolose condizioni di sonno. Entrambi sono noti fattori di rischio per i bambini che muoiono improvvisamente senza una ragione apparente, se considerati altrimenti sani.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Altre misure che riducono il rischio includono mettere i bambini a dormire in una culla accanto al tuo letto per i primi sei mesi – e metterlo sulla schiena. Anche la testa del bambino dovrebbe essere scoperta – con i piedi ai piedi del lettino per evitare che si pieghino sotto le coperte.

- Prosegue dopo la pubblicità -

fonte:www.dailymail.co.uk

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.