Press "Enter" to skip to content

Tempesta di sabbia sulle Canarie “giunta dal deserto del Sahara” – i video diffusi sul web

Gli ultimi giorni del mese di febbraio 2020 verranno ricordati anche per una eccezionale tempesta di sabbia registrata sulle isole canarie:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando a quanto riferito dai media internazionali, quella che ha invaso le Canarie è Calima, la polvere proveniente dal deserto del Sahara sospesa nell’aria. La visibilità nelle isole di Gran Canaria, Lanzarote e Fuerteventura è ridotta fino a un chilometro e mezzo e sono stati momentaneamente bloccati i voli aerei. L’evento atmosferico non è unico perché ciclico ma la versione del 2020 è risultata probabilmente la più potentiìe degli ultimi dieci anni. Riportiamo qui sotto i link ad altri video:

- Prosegue dopo la pubblicità -


La Calima è un vento di scirocco proveniente da sud est, dal vicino Sahara, causato dalla formazione di un’area di alta pressione nel Nordafrica. Questo vento porta con sé, oltre all’aria calda africana, anche polvere e sabbia, che produce una foschia costante e il repentino innalzamento delle temperature che si stabilizzano, per tutta la durata del fenomeno, intorno ai 40°. La polvere giallastra è molto fine e riesce a passare da porte e finestre chiuse mentre, all’esterno, la visibilità si riduce quasi a zero e l’aria si fa pesante, con la possibilità d’avere la pioggia “rossa”. Il fenomeno non è molto frequente e generalmente è limitato ai mesi estivi. Una foto satellitare:
Gli effetti della calima normalmente si fermano nel cuore dell’Oceano Atlantico anche se in qualche occasione, quando il fenomeno è notevolmente intenso, riescono ad arrivare nei Caraibi.Nel corso dei millenni la calima è stata il principale artefice della creazione di particolari ecosistemi, diventati mete turistiche, quali le Dune di Corralejo a Fuerteventura e le Dune di Maspalomas nell’isola di Gran Canaria. Un altro video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.