10 cammini in Italia da percorrere in primavera

Appena sarà possibile, per chi ama viaggiare slow e percorrere lunghi cammini, ecco 10 itinerari che potrebbero essere al caso vostro. Dopo un anno rinchiusi, per chi ama camminare e scoprire la natura questo sarebbe l’ideale da realizzare con la bella stagione in arrivo. Camminare aiuta tanto al nostro benessere fisico e mentale. Camminando infatti il nostro respiro rallenta ed è più facile anche combattere lo stress e avere un benessere a livello generale. L’Italia poi è fantastica da scoprire e vi sono moltissimi percorsi da vivere a pieno, visto che è piena di natura, storia e cultura. Dal 2016 esiste il MiBACT, una rete di mobilità slow per valorizzare i meravigliosi percorsi esistenti sul territorio e così è nato l’Atlante digitale dei Cammini d’Italia. Ecco 10, tra i più bei percorsi esistenti sul nostro territorio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

1. La Via Francigena è un lungo cammino che tocca molti paesi Europei, si parte dalla Cattedrale di Canterbury e si arriva alla tomba di san Pietro a Roma, attraversando quattro paesi: Inghilterra, Francia, Svizzera e Italia. Il cammino seppur lungo è realizzato da facili sentieri e zone rupestri. Utilizzato nell’anno mille per collegare nord a sud è uno dei percorsi che possono effettuati da tutti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

2. Alta Via del Sale è un meraviglioso percorso bianco che unisce le Alpi al mare. Infatti collega le Alpi Piemontesi e Francesci al mar Ligure. Il sentiero è sterrato, ed è aperto solo nei mesi estivi, si attraversano posti incantati e meravigliosi boschi e si possono ammirare anche alcune fortificazioni militari del 1800.

Alta Via del Sale – pinimg.com

3. Il percorso della Via degli Abati si parte da Pavia,si passa per l’Appennino Tosco-Emiliano e si raggiunge Pontremoli (Toscana). Anche se è stato riscoperto solo negli ultimi anni, il percorso era già conosciuto nel VII secolo come la strada più veloce per raggiungere Lucca da Pavia; Il sentiero è formato da mulattiere, borghi e percorsi forestali.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Via degli Abati

4.La Via degli Dei si pensa sia molto antica e percorsa già nel VII secolo a.C per collegare Fiesole e Felsina. In epoca romana è divenuta una strada in grado di unire Bologna a Firenze.Il percorso atraversa zone come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, Monte di Giove), Monte Venere e Monte Luario (Lua, dea romana dell’espiazione). Durante il percorso si possono ammirare zone archeologiche, fossili, vegetazione acropoli romane.

- Prosegue dopo la pubblicità -
La via degli Dei – familyontrip.com

5. Il Cammino delle Pievi in Carnia (Friuli) è un percorso meraviglioso che si svolge nella natura del Friuli. L’itinerario ha una forma ad anello di duecento chilometri e si attraversano zone meravigliose come le Prealpi e le Alpi Carniche. Nato coe un pellegrinaggio è poi diventato un vero e proprio percorso naturalistico adatto anche alle famiglie.

Cammino delle Pievi in Carnia – friulirun.it

6. Il percorso di San Francesco è un meraviglioso cammino che può partire dal Santuario francescano di La Verna (in Toscana) a nord, oppure da Roma, a sud di Assisi, per arrivare poi ad Assisi. Questo percorso rappresenta un percorso di vita del Santo e rivive appunto la sua via attraverso le sue terre e i suoi luoghi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

7. La via del tratturo copre centodieci chilometri da Pescasseroli (Abruzzo) a Campobasso (Molise) e segue percorsi dei pastori abruzzesi che ogni anni dall’Appennino portavano le greggi in pIglia. Il percorso si piò facilmente effettuare in 6 giorni e questo percorso è un viaggio nelle tradizioni molisane, infatti la rete tratturale recuperata ha ricevuto la designazione da parte dell’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità nel 2019.

8. E’ un percorso più giovane, scoperto tra gli anni Ottanta e Novanta per opera del Gruppo Escursionisti d’Aspromonte, il Sentiero del Brigante è un percorso per chi ama e conosce la montagna. Collega la Calabria alla dorsale appenninica. Questo nome deriva dal fatto che veniva utilizzato dai briganti nei secoli scorsi. Solitamente ogni fine tappa ( circa 10 ore di cammino l’una) ci si può rifornire e trovare pasti caldi, ma non sempre è possibile trovare un rifugio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

9. La Magna Via Francigena collega Agrigento a Palermo, esistente già ai tempi dei romani
è un cammino che attraversa storia, cultura, paesaggi. L’ultima fase del percorso si affaccia sul Mediterraneo e sulla valle dei templi.

10. Il cammino delle 100 torri si può scoprire in Sardegna, suddiviso in 8 vie questo cammino fa scoprire l’Isola Sarda sotto altri aspetti. Si possono conoscere storie, si possono visionare le spiagge più belle, foreste selvagge. Le torri lungo il percorso sono state costruite durante il medioevo come fortificazioni e costruite co impasti di sabbia e argilla. Il percorso attraversa anche città, oltre che luoghi immersi nella natura.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: https://www.viefrancigene.org/it/viafrancigena/
https://www.altaviadelsale.com/ita/#inline-auto911
https://www.viadegliabati.com/
http://www.viadeglidei.it/
https://www.camminodellepievi.it/
https://www.viadifrancesco.it/
http://www.magnaviafrancigena.it/
https://sentierodelbrigante.it/
https://www.cammino100torri.com/
https://www.vanityfair.it/

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.